[df-subtitle]Il Mondiale sta per giungere al suo epilogo: ecco cosa ricorderemo[/df-subtitle]

 

Mirko Mazzali, conduttore della trasmissione “Cuore Sportivo” su Radio 5.9 che ha seguito anche il Mondiale, lascia un commenta per noi di Europacalcio a pochi giorni dalla fine del torneo.

”E’ stato sicuramente il Mondiale delle sorprese che ha visto il Belgio arrivare fino alla semifinale, poi persa contro la Francia e la Croazia staccare il pass per la finale per la prima volta nella storia.

Un Mondiale che ci ha ricordato che l’ Inghilterra crolla sempre sul piu’ bello e che manca da una finale dal 1966.

E’ stato il Mondiale delle giovani promesse della Francia e dell’esperienza e caratura dei giocatori croati. Per la Croazia puo’ essere appunto l’ ultima spiaggia per vincere un grande torneo, mentre per la Francia si prospettano anni di grandi successi.

Ricorderemo anche le delusioni di Spagna, Brasile, Argentina, Portogallo, Polonia e dei campioni in carica della Germania eliminati ai gironi e sconfitti pure dalla Corea del Sud.

Non dimenticheremo nemmeno la grande organizzazione della Russia e gli spalti sempre colmi.

Ci ricorderemo le grandi giocate di Modric, il talento di Mbappe, il gol di Lozano alla  Germania, un inizio scatenato di Kane, le parate di Courtois e Pickford, ma anche le papere di Muslera, De Gea, Caballero, Neuer e Szceszny. E’ stato per noi tutti il Mondiale senza Italia e che vedra’ una tra Francia e Croazia alzare la coppa al cielo”.

Articolo precedenteBundesliga, colpi di Stoccarda e BVB: ecco Gonzalez e Hakimi
Articolo successivoWest Ham, ufficiale Yarmolenko : Felipe Anderson ad un passo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui