Mondiale Nazionale Mancini: “Partita importante. Serve concentrazione”

127
Roberto Mancini

Mondiale Nazionale Mancini – Domani sera, l’Italia sfiderà l’Irlanda del Nord in uno dei match validi per la qualificazione ai Mondiali del Qatar. Il ct della Nazionale Roberto Mancini ha presenziato nella consueta conferenza stampa, parlando di vari argomenti. Di seguito le sue dichiarazioni riportate da calciomercato.com:

Domani c’è una partita importante al Tardini di Parma.
“Speriamo sia un ambiente magico. Credo lo sia sempre, poi ci sono momenti più difficili e altri più felici. Rappresentiamo comunque una grande Federazione, che ha vinto quattro Mondiali: penso sia sempre bello”.

Il discorso rinnovo può influenzare Donnarumma?
“Non sono preoccupato, i ragazzi sono abituati. Gigio è più esperto rispetto all’Europeo Under 21, non mi preoccupa più di tanto: la concentrazione sarà su quell’obiettivo. Le regole ci sono sempre, non dobbiamo trovare regole speciali per questo”.

Prandelli ha salutato la Fiorentina con una lettera.
“Rispetto la sua scelta, ma non posso entrare nel merito perché non so veramente nulla. E’ una brava persona”.

Domani iniziano partite importanti per la qualificazione ai Mondiali.
“Di per sé sarà una cosa molto importante: sarà la prima, la più difficoltosa che affronteremo a Parma perché arriva dopo tanti mesi. Ci sarà da stare molto attenti e concentrati, è sempre meglio iniziare con il piede giusto”.

Conosce già la formazione?
“Non ho dubbi se non forse uno. Stiamo valutando il resto per vedere. Troviamo oggi i ragazzi dell’Inter, abbiamo avuto qualche problema e valutiamo per la panchina”.

Mondiale Nazionale Mancini – L’avversario: l’Irlanda del Nord.
“E’ una squadra tipicamente britannica, bravi nel contrattacco. Non dovremo prendere rischi, ci saranno spazi ridotti soprattutto all’inizio. Come fisicità sono anglosassoni, ma il loro gioco è un po’ diverso: difendono molto bene, non concedono molti spazi e sono molto bravi nei contropiede, però nelle qualità fisiche e tecniche c’è questo”.

Barella è pronto?
“Conosce la squadra e ha iniziato con noi. Oggi abbiamo fatto un allenamento un po’ più intenso, quello di concetto era di ieri: non ha perso molto, decidiamo domani se schierarlo o meno”.

Affronterete tre partite in una settimana.
“E’ un po’ un problema, tre gare così intense per le qualificazioni… Non è semplice, però è anche vero che questa squadra ha una certa mentalità, negli ultimi due anni è sempre molto concentrata: loro sanno benissimo, per esperienza, che iniziare bene sarà importante”.

Il Mondiale.
“In questi cinque mesi mi sono riposato, di energie ne ho e mi mancava molto. L’obiettivo sono le qualificazioni, dopo queste tre partite vedremo l’Europeo. Ci concentriamo sulla partita di domani”.

Articolo precedenteGenoa Francesco Marroccu: “Scamacca? Proveremo a tenerlo”
Articolo successivoSorteggi Europa League: gli accoppiamenti dei quarti di finale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui