Mondiale 2030: ecco la lista degli stadi iberici candidati – È stata divulgata oggi dalla Real Federazione Spagnola di Calcio (RFEF), la lista dei 15 stadi iberici candidati per ospitare la fase finale del Mondiale 2030.

La Spagna presenterà una candidatura insieme ai cugini portoghesi, i quali hanno selezionato i 3 principali stadi lusitani: Dragão, Alvalade e Da Luz, per un totale di 18 impianti.

Vediamo nel dettaglio i 15 stadi iberici proposti: 

BalaídosVigo
RiazorLa Coruña
El Molinón Enrique Castro QuiniGijón
San MamésBilbao
AnoetaSan Sebastián
La RomaredaZaragoza
Camp NouBarcelona
RCDE StadiumCornellá-El Prat
Santiago BernabéuMadrid
MetropolitanoMadrid
Nuevo MestallaValencia
Nueva CondominaMurcia
La CartujaSevilla-Santiponce
La RosaledaMálaga
Gran CanariaLas Palmas de Gran Canaria

 

Come è ovvio, spiccano per prestigio il Camp Nou, che ospita le partite del Barcellona, e il Santiago Bernabeu, dove gioca il Real Madrid.

Interessante anche la proposta dello stadio Gran Canaria, situato nelle isole Canarie, e che “costringerà”, nel caso, le squadre a dislocarsi sull’isola.

Mondiale 2030: ecco la lista degli stadi iberici candidati

Dal lato portoghese, i tre stadi proposti, Stadio do Dragão (Porto), Stadio José Alvalade e Stadio da Luz (Lisbona), erano le uniche strutture possibili e che rispecchiassero gli standard internazionali.

Foto: Camp Nou (Barcellona)/ EuropaCalcio

LEGGI ANCHE:

 

 

Articolo precedenteFiorentina Jovic: “Voglio fare meglio di Vlahovic, su Italiano…”
Articolo successivoBologna, Fenucci: “Svanberg al Wolfsburg, Cambiaso vicino. Arnautovic…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui