Milik parla l’intermediario – Fabrizio De Vecchi è stato l’agente che ha diretto la trattativa che avrebbe dovuto portare Arkadiusz Milik all’ Atletico Madrid; come sappiamo poi l’affare non è andato in porto e il polacco è rimasto a Napoli. De Vecchi è intervenuto ai microfoni del quotidiano spagnolo “As” spiegando i motivi del perché quell’ operazione non fu ultimata.

Milik parla l’intermediario – Ecco le sue dichiarazioni:

“Prima di tutto, voglio chiarire che collaboro con Arkadiusz Milik e il suo agente, David Pantak da quasi un anno. Stiamo lavorando insieme per trovare la soluzione migliore per lui e per il club. Arek ha passato molto tempo valutando se rinnovare o meno con il Napoli, per la sua relazione con la società, i compagni di squadra e la città, ma col passar del tempo si è convinto che era venuto il momento di provare una nuova esperienza. A 26 anni per la carriera di un calciatore è necessario prendere queste decisioni ed è nel suo diritto”.

Cos è successo tra il giocatore e il club?
“Vorrei sottolineare che Milik è sempre stato un professionista e continua ad esserlo, allenandosi due volte al giorno. Non ha smesso di pensare di tornare in campo per un solo giorno, e lo sta facendo anche per la Nazionale anche se molti parlano spesso di più su questo argomento. Il club lo ha tenuto lontano da tutte le competizioni e ha avuto anche altri comportamenti che i nostri avvocati stanno analizzando. A volte, ho quasi la sensazione che la società preferisca lasciarlo in tribuna e perderlo a parametro zero, invece di ricevere cifre importanti in un momento di crisi come questo. I rapporti con il Napoli però sono costanti e vedremo cosa succederà”.

Milik parla l’ intermediario – Perché si sono interrotte le trattative con l’Atlético?
“La risposta è semplice. Come spesso succede nel mercato le trattative si sono arenate perché il Napoli non ha accettato l’offerta, chiedendo molti più soldi di quanti l’Atlético potesse spenderne”.

Altri club interessati?
“Un agente non svela mai le sue carte, ma posso assicurare che si sono mossi top club di Premier, l’Atlético e il Marsiglia. Ma nessuna squadra offre ciò che chiede il Napoli. Non dimentichiamoci il periodo storico in cui stiamo vivendo e ciò che valeva un anno fa non vale ora”.

L’Atlético tornerà alla carica a giugno?
“L’interesse dell’Atlético era molto importante, volevano Milik adesso. Sinceramente non so cosa succederà a giugno, anche perché il nostro giocatore vorrebbe tornare a giocare il prima possibile”.

Roma e Juve erano interessate a lui?
“Entrambe le squadre erano vicine al suo acquisto, ma per motivi diversi e in alcuni casi anche di difficile comprensione la trattativa non è andata a buon fine”.

Torneranno alla carica?
“Non posso escluderlo, ma non posso essere io a dirlo. Sono due squadre di vertice e sembrerebbe del tutto naturale interessarsi di nuovo a un giocatore importante come Arek”.

Articolo precedenteAgente Jonathan David: “Aiuterà il Lille a raggiungere i propri obiettivi” – ESCLUSIVA EC
Articolo successivoMercato Roma Montiel: i giallorossi a un passo dal talento del River Plate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui