TONALI MILAN – Il centrocampista di Lodi, Sandro Tonali, nuovo giocatore del Milan, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di DAZN in vista del play-off di Europa League trasferta contro il Rio Ave di domani sera: “Siamo concentrati sulla prossima partita, questo gruppo è rinato. Stiamo giocando veramente bene, ma i nostri avversari sono molto bravi e ci servirà quindi grande entusiasmo. Ci aspetta una partita molto importante. Dobbiamo vincere, questa è l’unica cosa che ci interessa.”

TONALI MILAN – Poi, Il gioiellino classe 2000, ha parlato del suo arrivo a Milano: “Perché ho scelto il Milan? Non so se qualche altro club sia stato vicino al mio acquisto, io ho fatto lavorare il mio agente, che mi ha chiamato quando c’è stata la proposta dei rossoneri. C’è voluto un minuto, uno scambio di parole, ci eravamo già intesi tutti… È stata una cosa fantastica quando ho avuto la certezza che sarei andato al Milan.”

TONALI MILAN – Ha anche riferito dei consigli che gli ha dato Gennaro Gattuso, al quale s’ispira: “Con Gattuso ci siamo chiamati spesso. È una cosa che mi fa molto piacere. La mia era solamente una chiamata per fargli sapere che sarei diventato un nuovo giocatore del Milan e che avrei preso la maglia numero 8. Mi ha detto di rimanere antico, sia fuori che dentro il campo. Gattuso mi ha detto di andare sempre a 100 all’ora, proprio come faceva lui.”

TONALI MILAN – Ancora su Zlatan Ibrahimovic e sul suo ambientamento ha detto: “Con Ibra ci siamo conosciuti, mi è stato molto vicino, è uno di quei giocatori che ti riesce a caricare anche quando sei spento… Ibra ti sta molto vicino prima delle partite, ora non può farlo ma noi lo sentiamo comunque. Quanto spazio mi aspetto di trovare al Milan? Non c’è bisogno di ritagliarsi spazio, bisogna allenarsi bene e farci trovare tutti pronti.”

Articolo precedenteSampdoria Keita Balde UFFICIALE: il comunicato del club
Articolo successivoGenoa UFFICIALE tamponi, i positivi al Covid-19

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui