MILAN SPALLETTI CANDIDATO – Sono ore caldissime in casa Milan. Come si vocifera da ieri, nonostante la vittoria di sabato sera contro il Genoa, il tecnico Giampaolo resta appeso ad un filo. Un filo che si sta assottigliando sempre di più. In realtà la decisione dell’esonero è già stata presa e per comunicarla si attende solo il nome del sostituto.

A prendere questa decisione è stato Boban in prima persona. Troppe idee in contrasto con l’ex tecnico di Sampdoria ed Empoli. E’ vero che serviva tempo ma secondo il croato non ci sono i presupposti per un miglioramento. Meglio, quindi, cambiare subito. E in pole position come sostituto c’è Luciano Spalletti.

MILAN SPALLETTI CANDIDATO – L’ex allenatore dell’Inter voleva prendersi inizialmente un anno sabbatico per ricaricare le batterie e tornare in pista nell’estate del 2020 come per esempio farà Max Allegri. Così non sarà. Secondo quanto riporta il giornalista della Gazzetta dello Sport Nicolò Schira, il mister di Certaldo, dopo il rifiuto iniziale, sembra adesso aver aperto uno spiraglio per i rossoneri.

La corte che il Milan gli sta facendo lo lusinga e il fatto che in questi mesi sia rimasto a vivere con moglie e figlia a Milano può solo che aiutare. Spalletti ha manifestato ai suoi collaboratori l’intenzione perlomeno di ascoltare la proposta del Diavolo. La sua richiesta è un biennale. Vedremo come si evolverà la situazione ma tutto porta a Spalletti come nuovo tecnico del Milan. Per lui sarebbe un ritorno a Milano sull’altra sponda dopo appena 5 mesi dall’addio ai nerazzurri.

Articolo precedenteUFFICIALE: la Samp resta a Ferrero, Vialli si tira fuori
Articolo successivoGenoa – Pioli ha detto sì: vicinissimo l’esonero di Andreazzoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui