Milan senti Gazidis – Ivan Gazidis amministratore delegato del Milan, ha rilasciato un’ intervista ai microfoni di “Espn” nel corso della quale ha commentato l’ ottimo inizio di stagione dei rossoneri, e del calcio italiano in generale.

Ecco le sue parole:

Milan senti Gazidis: “Quello che stiamo facendo al Milan segue una linea chiara ma molto difficile. Dobbiamo ridurre la spesa salariale e al contempo aumentare le prestazioni sportive. Non è semplice. Penso che il calcio italiano abbia un respiro internazionale. Se prendiamo un percorso giusto, può tornare al vertice del calcio mondiale. Penso che la Serie A abbia il maggior potenziale in termini di crescita dei cinque grande campionati e penso che il Milan abbia il più grande potenziale come singolo club.

Gazidis ha fatto dunque appello a un senso di unità e ha delineato due cambiamenti che a suo dire stanno cambiando il calcio: “Il primo riguarda i proprietari, non solo stranieri ma anche italiani. Molti di loro non pensano a loro stessi come benefattori ma vedono il loro club come azienda. Il secondo è che, aumentando le entrate, aumentano anche costi di trasferimento, salari e commissioni.

Il calcio ha un tremendo conservatorismo, serve pensare attentamente a come la gente, specie i giovani, consuma i contenuti. Cosa vorranno tra 5, 10, 15 anni? Penso che vorranno ancora questo contenuto, ma in modi diversi. È una minaccia molto, molto grande, ma anche un’enorme opportunità. La cultura del calcio è piuttosto chiusa e si ricade sui cliché collaudati” ha proseguito Gazidis, sudafricano di nascita, con una precisazione però a riguardo: “Ho origini in diverse parti del mondo, un nonno olandese e parenti greci. Quando la Grecia ha vinto l’Europeo 2004, mi sono sentito molto greco”.

Articolo precedenteCagliari Godin Covid: l’ uruguaiano è positivo, salterà la Juventus
Articolo successivoUnai Emery: “la Liga è cambiata, anche qui si cerca di non prendere gol”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui