MILAN SAELEMAEKERS – Intervistato da “DH Les Sports“, Alexis Saelemaekers analizza questa stagione appena conclusa.

Così l’esterno del Milan: “Non pensavo sarebbe stato così facile raggiungere i grandi obiettivi che mi ero prefissato. Il mister si fida di me ed è fondamentale in un club. Ma se salti tre o quattro partite di fila, può cambiare velocemente. Il ritmo imposto, a lungo, non aiuta i giocatori“.

MILAN SAELEMAEKERS – Poi: “Obbligato a difendere molto? Fa parte del mio gioco. Anche quando non sei in forma, devi mantenere la mentalità di lottare su ogni pallone. Cerco di portare questo alla squadra e sento che sta aiutando. Mister Pioli ha capito che tipo di giocatore ero e mi ha messo nelle migliori condizioni. Ho una certa libertà di esprimermi. Gli devo molto. Lui sa adattarsi al bene dei suoi giocatori. Sono pochi gli allenatori che sanno farlo. E, inevitabilmente, ti viene voglia di giocare per lui“.

Infine: “Il ritorno in Champions? Fantastico, ovviamente, ma avevamo la squadra per vincere il campionato. Abbiamo avuto molti infortuni nei momenti sbagliati. Quando perdi tre, quattro, cinque giocatori, diventa molto difficile. La nostra panchina era buona, ma per competere con i migliori ci vuole una squadra unita fino alla fine. Essere in Champions era il nostro obiettivo e l’abbiamo ottenuto. La festa è stata bella. Ci abbiamo lavorato per un anno e mezzo“.

Articolo precedenteParole Ceferin: “Atteggiamento Juve, Barca, Real inaccettabile!”
Articolo successivoJuventus Allegri Benatia: “Non sono sorpreso e spero possa tornare Pjanic”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui