MILAN-ROMA DE ROSSI E DYBALA –

Derby europeo italiano per la Roma che nei quarti di Europa League affronta il Milan. In conferenza, Daniele De Rossi, allenatore giallorosso ne ha parlato così:

Stadio che volevo rivisitare di nuovo, mi trasmette qualcosa di diverso a parte Roma e Argentina. La gente ha visto grandi notti di calcio, contenti di essere qui. Non esistono più i gol in trasferta che valgono doppio e allora una volta o fuori casa devi preparare la partita al di là di questo, a parte il discorso del calore del pubblico“.

Il Milan:Siamo consapevoli della forza dei giocatori del Milan; sacrificio, corsa, impegno, duelli vinti ma non snaturare troppo, se anche chi ha qualità fa questo possiamo stare tranquilli. La squadra ha ritrovato condizione e quando vince gioca bene, dovremo fare una grande partita con la prestazione, gioco, carattere e cercare di portarli dove non gli piace“.

De Rossi felice del suo posto:Anche io facevo quel gioco deviato qui a Roma, se vincevamo di pensare che avremo perso la prossima, ogni tanto ci piangiamo addosso, va tutto male ma se guardiamo anche la mia vita, è andato sempre quasi tutto bene e le porte in faccia prese alla fine mi hanno portato qua“.

Nessun calcolo:Non siamo qui per fare le comparse, in campionato giochi nell’ottica dei punti ma qui non esiste il pareggio, dovremo essere machiavellici e passare per i rigori ma dobbiamo provare a vincere e se non sarà possibile, provare a portarci al prossimo turno tra sette giorni a Roma“.

De Rossi conclude: “Chiedo sorrisi, andare forte in campo, attenzione quando spiego strategia o qualche contromossa, ho grandissima fiducia in loro. Se non trovi stimoli dopo quattro giorni il derby in un quarto di Europa League sarebbe grave. Mancini? Faccenda chiusa, roba di derby“.

Al suo fianco, Paulo Dybala che risponde su come vede De Rossi allenatore rispetto ai suoi precedenti mister:

Sta iniziando, il paragone è difficile, vedendolo ogni giorno, cosa ci trasmette e ci dà sono sicuro che se ha questa voglia, ha tutte le carte per arrivare ai livelli di Allegri e Mourinho. E’ un momento di fiducia, positivo, affrontare una partita come questa è una bella prova anche per noi, il percorso che abbiamo fatto con il mister e sicuramente sarà molto bella da giocare. Il mio futuro? Pensiamo in questo momento alla partita. In questo momento mi sento benissimo, credo di essermi allenato bene in settimana e poi chi gioca e quanti minuti lo decide il mister“.

Dybala simbolo:E’ bello, grande responsabilità e cerco di aiutare i più giovani. La finale di Siviglia? Siamo stati vicini a vincere un trofeo, sarebbe stato un gruppo ad entrare nella storia“.

L’argentino conclude: “Il mister mi dà molta libertà, muovermi e cercare superiorità senza abbassarmi troppo, per me l’importante è stare bene fisicamente e aiutare i compagni. Abbiamo una squadra con giocatori di buon piede che possono attaccare lo spazio, andare in profondità“.

OLTRE A “MILAN-ROMA, DE ROSSI…“, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:
  1. Liverpool-Atalanta, Gasperini: “Un modello, ci misureremo e proveremo a fare bella figura con i più forti”
  2. Liverpool-Atalanta, Klopp: “Gasperini ha idee che mi piacciono, sa come organizzare una squadra”
  3. Milan-Roma, Pioli: “Arriviamo bene, avversario di qualità che conosciamo”
  4. Psg-Barcellona, Luis Enrique: “Nostro miglior momento. Xavi? Nessun dubbio, rappresento io lo spirito catalano”
  5. Atletico Madrid-Borussia Dortmund, Simeone: “Giriamo su Griezmann, in casa grande energia. L’Italia…”
  6. Real Madrid-Manchester City, Ancelotti: “Tanta qualità di entrambe, sarà importante…”
  7. Premier League, 32esima: appassionante lotta al vertice, tre squadre in un punto. Risultati, classifica, prossimo turno
  8. Fiorentina-Atalanta, Gasperini: “Coppa Italia più fattibile ma non indispensabile per certificare il lavoro”
  9. Spareggi Euro 2024, ecco le ultime partecipanti: Georgia, Polonia e Ucraina
  10. Milan, Leao post EL: “Mi diverto facendo cose diverse, mi trovo bene in questo club speciale”
  11. Champions, Spagna-Italia 2-0: Inter e Napoli, cosa non è andato
  12. Valencia-Real Madrid, Vinicius protagonista ma quante polemiche arbitrali: “Vittoria negata al Mestalla”
  13. Pescara, Zeman costretto a lasciare: il suo messaggio
  14. Verona-Juventus 2-2, il miglior Hellas della stagione: così al Bentegodi
  15. Verona-Juventus, Allegri: “Trasferta sempre complicata, serve attenzione nei dettagli”
  16. Barcellona, Xavi: “Lavoro non apprezzato nel quotidiano”. Al successore: “Divertiti, impossibile”
  17. Panchina d’oro, Spalletti: “Evoluzione continua, spero possano vincerla anche tanti altri bravi”
  18. Liverpool, intervista Klopp: “Amo tutto qui e non allenerò altro club inglese, mi fermo almeno un anno. Vorrei…”
  19. Morte Gigi Riva: lutto per la Sardegna e per il calcio italiano
  20. Roma-Verona, De Rossi nella prima conferenza: “Mi sento allenatore, l’obiettivo…”
  21. Roma-Verona, Baroni: “Nuove opportunità e presupposti per far bene, crescere e lottare, nonostante tutto”
  22. Verona, Sogliano: “Uniti, ritrovare carattere e ciò che è scattato l’anno scorso”
  23. Cagliari, Luvumbo dev’essere una risorsa e non  una soluzione
  24. Nizza, Farioli si racconta ad Euro Show
Articolo precedenteGimenez, l’erede di Osimhen: il Napoli assiste all’incontro in casa Feyenoord
Articolo successivoParedes riavvicina il Boca Juniors al proprio futuro: “Non so quando, ma…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui