MILAN RANGNICK – Intervistato da “Süddeutsche Zeitung“, Ralf Rangnick ripercorre il mancato approdo a Milano nelle vesti di nuovo allenatore del Milan. La trattativa, indipendentemente dall’esito della stagione, sembrava a un passo dalla chiusura, prima del clamoroso retromarcia.

Così l’ex tecnico del Lipsia, ora svincolato: “​Il Milan da quando è ripreso il campionato ha fatto molto bene, con nove vittorie e tre pareggi, non sarebbe stato saggio andarci.

MILAN RANGNICK

Non importa da quale prospettiva si guarda tutto questo, se dalla mia o se da quella del club, non sarebbe stato saggio. Se mi mettessi nei panni dei milanisti, che si tratti di allenatori, direttori sportivi, giocatori o tifosi difficilmente avrei capito perché il Milan avrebbe voluto cambiare tutto dopo un periodo così positivo“.

MILAN RANGNICK – Poi: “Alla mia età sarebbe bello guidare un club che possa vincere titoli fin da subito. Nel quale non bisogna necessariamente costruire“.

 

LEGGI ANCHE:

Nicola Amoruso: “Osimhen colpo importante. Scambio Milik Bernardeschi utile sia per la Juventus che per il Napoli”

Bologna, Sabatini ci prova: vuole De Rossi per la Primavera

Verona, Borini: “Vorrei diplomarmi, ma non mi fanno sostenere l’esame”

Manchester City, Guardiola: “Se non vinco la Champions avrò fallito”

Mercato Lazio: Caicedo, l’attaccante potrebbe dire addio

Iker Casillas si ritira. Il saluto di Buffon e del Real Madrid

Cagliari, Di Francesco: “Qui voluto fortemente, c’è già empatia. Serve identità, il mercato…”

Milan, rinnovo Ibrahimovic: ecco l’offerta dei rossoneri

Ripresa Serie A: si inizia il 19 settembre. Ultima giornata il 23 maggio

Mercato Atalanta, Boga è un obiettivo. Sfida al Napoli

Articolo precedenteMilan Pessina. La Gazzetta: “Si lavora al ritorno. Ma l’Atalanta alza le pretese e il Verona…”
Articolo successivoUfficiale Inter Sanchez, l’attaccante in nerazzurro a titolo definitivo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui