Milan Pioli-  E’ uno Stefano Pioli molto concentrato quello che si presenta in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l’Atalanta. Tanti punti toccati dal tecnico emiliano, interessanti quelli relativi alla coesistenza dal primo minuto tra Piatek e Leao e quello sulla posizione di Bennacer. Di seguito le dichiarazioni del tecnico rossonero.

Milan Pioli- Sulla gara contro l’Atalanta alla vigilia delle vacanze natalizie:  “Le vacanze non esistono, tutte le partite sono importanti, dobbiamo avere la concentrazione giusta per affrontare la gara di domani, altri pensieri non devono esserci. Il nostro momento è delicato, la classifica è deficitaria”.

Sulle qualità della squadra orobica: “Hanno il miglior attacco del campionato; Gasperini ha costruito questo in più stagioni ed è sempre molto difficile affrontare le sue squadre. La sua fase difensiva è unica, negli ultimi anni è migliorato anche lo sviluppo della fase offensiva, inserendo calciatori di qualità”.

Milan Pioli- Sugli obiettivi reali dei rossoneri: “Per arrivare al massimo potenziale c’è ancora tanto da fare, ma abbiamo il nostro modo di stare in campo e la nostra identità. Cerchiamo di contrapporci con qualità agli avversari con l’idea di fare partita; domani non sarà facile fare la partita ma dobbiamo avere la capacità necessaria per reggere l’urto. La classifica vera l’avremo intorno al 20 maggio, in questo momento è vietato parlare di tutto, tranne della partita di domani”.

Piatek e Leao- Sulla possibilità di coesistenza dei due attaccanti: “Piatek e Leao hanno caratteristiche diverse, se ho bisogno di un attaccante d’aria sceglierò Kris, se avrò bisogno di una punta di movimento sceglierò Leao. Contro il Sassuolo dovevamo vincere, voglio vedere determinazione per recuperare i punti persi per strada”.

Posizione di Bennacer-Sulla posizione del centrocampista algerino: “In questo momento la sua posizione è il regista, è uno dei giocatori che possono crescere di più. In quel ruolo sono fondamentali le letture; stiamo lavorando tanto con lui, è un ragazzo che ha grande voglia di migliorare, il suo ruolo è questo, mi aspetto una crescita importante”.

Chiusura sull’assenza di Theo Hernandez- Domani al Milan mancherà il suo giocatore più prolifico: “Non abbiamo un altro terzino che abbia la forza e gli inserimenti di Theo, dovremo avere accelerazioni diverse con altri giocatori in altre posizioni di campo. Ricardo Rodriguez si è sempre allenato bene, dimostrando di esser un grande professionista”.

Leggi anche

Atalanta Milan, la conferenza stampa di Gasperini

Atalanta Gosens: “Sogno di giocare in Bundesliga, ma Bergamo è casa mia”

 

Articolo precedenteUdinese Cagliari 2-1 finale al cardiopalma, decide Fofana
Articolo successivoRoma, Pau Lopez: “Olimpico meraviglioso. Stiamo crescendo”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui