Milan, parla Scaroni – Il giorno dopo la conquista dello Scudetto da parte del Milan, titolo che mancava da ben 11 anni, il Presidente del club Paolo Scaroni, ha voluto rilasciare alcune dichiarazioni ai microfoni di “Radio Sport Anch’io“, nelle quali ha analizzato l’ annata trionfale dei rossoneri e parlato, anche, del futuro societario della squadra milanese.

Milan, parla Scaroni – Queste le sue parole:

“È stata una giornata clamorosa che mi ha ripagato per tutta l’ansia che provo ogni domenica prima delle partite. Tutto è partito da quel 5-0 contro l’Atalanta nel dicembre 2019. È stato un giorno amarissimo in cui Pioli sarebbe potuto essere esonerato. Per fortuna abbiamo deciso il contrario ed è partito il periodo virtuoso che ci ha portato allo scudetto e ad avere i conti sempre più a posto.”

Scaroni ha parlato anche del futuro del club e del possibile nuovo stadio: “Stiamo ragionando su un nuovo impianto da 50-55mila posti. Oggi non se ne costruiscono di più grandi, la mia ambizione è che sia pieno ogni domenica. Cessione del club? Ho letto che Investcorp ha fatto un passo indietro, mentre RedBird ne ha fatto uno avanti. Le cifre di cui si parla dimostrano quanto abbiamo lavorato bene, sia dal punto di vista sportivo che finanziario negli ultimi anni. Mi auguro che la trattativa si concluda prima dell’inizio vero e proprio del calciomercato. Il futuro di Maldini e Massara? Mi auguro che possano rimanere anche con il cambio di proprietà anche se adesso faccio fatica a fare previsioni”. 

Su Zlatan Ibrahimovic, infine, ha aggiunto: “Zlatan è stato un buon profeta quando ha detto che avrebbe portato il Milan a vincere. Non mi preoccupa sapere cosa farà domani, troverà la strada giusta”.

 

Articolo precedenteAgente Lewandowski: “Il Barcellona è il suo sogno, vuole realizzarlo”
Articolo successivoAnche la Juve in corsa per Kostic: Cherubini ha avviato i primi contatti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui