MILAN OLMO GIAMPAOLO – Dal ritiro della Spagna Under 21 Dani Olmo fa capire, senza mezzi termini, di apprezzare il Milan. Un segnale chiaro mandato al club rossonero, come per dire “venite a prendermi”. Stasera alle ore 20.45 alla Dacia Arena di Udine è in programma la finale dell’Europeo Under 21 tra la sua Spagna e la temibile Germania. Un’altra occasione per vederlo all’opera.

Ecco le parole del talentino della Dinamo Zagabria, riportate da Marca: “In questo momento sono concentrato sull’Europeo, vediamo cosa succederà. Il Milan? È un grande club”. Il classe ’98 ha letteralmente stregato gli scout rossoneri quando il direttore sportivo era Leonardo, ora al Paris Saint-Germain. Lo spagnolo era apprezzato dal dirigente brasiliano anche per la sua grande duttilità: esterno offensivo, ma all’occorrenza anche trequartista o mezzala, nella Dinamo come in nazionale. Però, c’è un però.

MILAN OLMO GIAMPAOLO – A Giampaolo non fa impazzire, o meglio, non lo ritiene adatto al suo sistema di gioco, il 4-3-1-2. Ritiene, l’ex tecnico della Samp, che da mezz’ala sarebbe adattato, mentre da trequartista avrebbe poco spazio con Paquetà, Calhanoglu e Suso, qualora rimanesse.

Il suo cartellino viene valutato quasi 30 milioni di euro (scade nel 2021) dal suo presidente che di lui dice: “E’ meglio di Boban e Prosinecki alla sua età”. Il Milan però riflette. Ha senso spendere quella cifra per un giocatore non completamente in linea con le idee tattiche del nuovo tecnico?

Con Rino Gattuso in panchina il Diavolo pensava concretamente al colpo, ma ora sono cambiati gli scenari. Olmo resta tra i giocatori apprezzati dal Milan, ma non è una priorità del nuovo corso targato Giampaolo. La dirigenza lo sa e ha gli occhi puntati altrove per provare a tornare subito in Champions League.

Articolo precedenteMercato Inter, anche la Juventus ci prova per Lukaku
Articolo successivoL’Arsenal offre il rinnovo a Torreira, il Milan va su Praet

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui