MILAN KJAER – Dopo il grave infortunio al ginocchio che ha messo fine alla sua stagione, Simon Kjaer ha rilasciato una lunga intervista al canale danese TV2 Sport. Il difensore del Milan ha parlato della sua esperienza fin qui vissuta in rossonero, ricordando anche lo scorso Europeo con la sua Nazionale.

MILAN, KJAER: “QUI IL MIGLIOR CALCIO DELLA MIA CARRIERA. SULL’INFORTUNIO…”

MILAN KJAER – Sul Milan, Kjaer dice: E’ il club in cui mi sono sentito più a mio agio. Il posto in cui il mio ruolo dentro e fuori dal campo mi si addice di più. Stiamo facendo bene e ricevo molta fiducia dall’allenatore, molto supporto dai tifosi. Mi hanno scelto per un ruolo da leader in una squadra giovane e abbiamo riportato il club ai vertici del calcio italiano e di nuovo in Champions League dopo tanti anni. E personalmente, probabilmente dal primo giorno ho giocato il miglior calcio della mia carriera“.

MILAN KJAER – Sull’infortunio: “Sfortunatamente finisco l’anno con un grave infortunio al ginocchio. È il primo della mia carriera, ed è dura, certo, ma fa anche parte del calcio. E ora che è successo, sarò dall’altra parte anche più forte di prima dell’infortunio”.

MILAN KJAER – Kjaer ha poi rivissuto l’ultimo Europeo, ed in particolare il quasi dramma dell’amico Eriksen: Quel momento non può essere descritto. Solo con parole come “terribile” e “incomprensibile”. E quelle parole non bastano affatto. Non c’erano pensieri dietro le mie azioni, è stato istintivo. Abbiamo fatto tutti il ​​possibile per aiutare. Un terribile, terribile momento. La cosa più importante per me ora è che Christian stia bene“.

 

OLTRE A “MILAN KJAER” LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteBayern Monaco su Julian Alvarez, il calciatore confessa: “C’è un’offerta…”
Articolo successivoRoma, Nainggolan: “La maglia giallorossa era la mia seconda pelle”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui