MILAN INCONTRO BOBAN GAZIDIS – Che le parole rilasciate giorni fa alla Gazzetta dello Sport da Zvonimir Boban potessero avere delle ripercussioni, c’era da aspettarselo. Ma che potessero averle fin da ora, francamente, era difficile da immaginare. E invece, stando a quanto riporta calciomercato.com, potrebbe essere proprio così.

 

La situazione

Andiamo con ordine. In casa Milan la situazione è davvero bollente con litigi interni che rischiano di incendiare un ambiente già caldo di suo. Boban aveva accusato Gazidis di non essersi comportato bene nel momento in cui ha contattato Rangnick autonomamente senza avvertire il croato e Maldini. Elliott però ha confermato piena fiducia al dirigente anglo-sudafricano facendo di conseguenza capire molte cose.

MILAN INCONTRO BOBAN GAZIDIS – E queste cose sono essenzialmente due. Uno: Gazidis resterà al Milan e, anzi, a lui sarà affidata la rivoluzione estiva. Due: qualcuno in dirigenza è di troppo e quindi qualcuno saluterà. Effettivamente anche dall’esterno c’era un’idea di confusione. Tra Boban, Maldini, Massara e Gazidis non si capiva chi avesse potere decisionale. Bene, ora lo sappiamo: ce l’ha Gazidis.

Ma chi saluterà? Oggettivamente, appare fin troppo chiaro. Sarà l’ex centrocampista seguito, forse, dallo storico ex capitano rossonero. Quando? Qui sta la notizia. Già nelle prossime ore potrebbe consumarsi l’addio. Oggi pomeriggio si terrà un summit tra il dirigente croato e Gazidis. C’è l’ipotesi, molto concreta, di una separazione istantanea dopo le dure dichiarazioni che non sono state gradite dal Milan anche e soprattutto perché la società milanese non aveva autorizzato Boban a parlare.

MILAN INCONTRO BOBAN GAZIDIS – Resta da capire se prevarrà la linea di posticipare l’addio a giugno per non destabilizzare ulteriormente l’ambiente o se l’addio sarà immediato. Di riflesso attendono novità anche Maldini e Massara che sono vicini a quelle che sono le idee di Boban e potrebbero seguirlo in questa dolorosa decisione. Le prossime ore saranno decisive.

Articolo precedenteEuro2020 a rischio, Infantino: “Non posso escludere nulla”
Articolo successivoCagliari esonerato Maran. I possibili sostituti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui