Milan in crisi? Per i rossoneri 7 gol subiti in una settimana e due sconfitte consecutive in campionato

Alla luce della netta sconfitta nel derby di domenica, il Milan si trova a dover reagire alla peggior settimana della propria stagione. Reduce dal 2-0 subìto a La Spezia, si è fatto recuperare sul 2-2 in Europa League a Belgrado, contro uno Stella Rossa in dieci uomini.

MILAN IN CRISI? LA SQUADRA DI PIOLI E’ ORA CHIAMATA A REAGIRE

Con lo 0-3 contro l’Inter i rossoneri hanno incassato sette reti in tre partite e siglato solo le due di giovedì: un autogol e un calcio di rigore. La squadra di Stefano Pioli mai si era trovata in questo campionato a dover rispondere a due ko consecutivi. Anzi, il Milan non perdeva due partite di Serie A consecutivamente dal lontano novembre 2019, quando le reti nel finale di Correa e Dybala sancirono le vittorie di Lazio e Juventus per 1-2 e 1-0.

E’ compito ora del tecnico e dei giocatori dimostrare che quanto di buono fatto da un anno a questa parte siano le reali forza e dimensione della rosa, e il tour de force delle prossime settimane potrebbe, paradossalmente, non essere uno svantaggio.

Milan in crisi? 

Infatti, a partire dal ritorno contro la formazione di Stankovic, il Milan affronterà 6 gare in 25 giorni contro avversari difficili, Roma e Napoli su tutte, più le possibili due degli ottavi di Europa League.

In questi mesi, però, è comunque sempre riuscito a dare il meglio su entrambi i fronti, e questo potrebbe essere un aspetto mentale importante. Gli incontri ravvicinati, seppur richiedano per definizione sforzi fisici importanti, potrebbero aiutare a dimenticare rapidamente i momenti difficili, come questo ed eventuali altri.

Inoltre, va anche considerato che in una stagione come quella corrente ogni rosa ha dovuto far fronte a momenti, anche non brevi, di difficoltà, sia dal punto di vista del gioco che da quello dei risultati.

Ne danno esempio la Roma che, come il Milan, ha perso 3-0 il derby ed è stata anche eliminata in Coppa Italia dallo Spezia. Poi il Napoli, che da inizio stagione alterna ottime prestazioni a qualche sconfitta e delusione, e la stessa Juventus, complice l’arrivo di un nuovo allenatore, ha avuto dei problemi di risultati e di rendimento.

Milan in crisi? Mantenere le certezze per ripartire

Oggi però la situazione è diversa. La Roma è terza in classifica e, nonostante il passo falso con il Benevento, è in piena lotta per la Champions. Il Napoli ha battuto la Juve, offerto una buona prestazione con l’Atalanta ed è a 3 punti dal quarto posto, e infine la squadra di Pirlo pare, in generale, in ripresa rispetto a inizio anno.

Quindi, a visualizzare il contesto generale è questo che lascia ben sperare il Milan. I rossoneri adesso hanno la possibilità di reagire a un momento no, ma solo considerandolo tale potranno farlo, in modo da mantenere le certezze acquisite e analizzare ciò che non ha funzionato nelle ultime partite.

Punti chiave da cui ripartire sono anche le prestazioni di alcuni singoli, comunque positive contro l’Inter, e il rendimento generale della squadra, molto migliore rispetto alla partita contro lo Spezia.

Non perdere le certezze in un campionato così equilibrato è un valore notevole per ogni squadra di Serie A, e sarà ora il turno di Stefano Pioli e i suoi giocatori provare a farlo.

 

OLTRE A “MILAN IN CRISI?…”, LEGGI ANCHE, PER ESEMPIO:

  1. Lazio, Inzaghi: “Bayern coronamento di un lavoro, pensiamo alle nostre certezze e capire i momenti”
  2. Cagliari, Di Francesco esonerato. Semplici atterrato ad Elmas, Capozucca nuovo ds
  3. Atalanta, Percassi: “Real Madrid? L’Università, uno squadrone, club cha ha fatto la storia”
  4. Napoli, De Laurentiis decide: società in silenzio stampa
  5. Atalanta, Gasperini post Napoli: “Sono arrabbiato con tutti, ma Muriel è un top”
Articolo precedenteLazio, Inzaghi: “Bayern coronamento di un lavoro, pensiamo alle nostre certezze e capire i momenti”
Articolo successivoEuronumeri 23 giornata: Conte vede lo Scudetto. Disastro Napoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui