Milan, Gazidis – L’ Amministratore Delegato del Milan, Ivan Gazidis, ha parlato ai microfoni del “The Guardian“, raccontando ed esprimendo tutta la sua soddisfazione per il gigantesco traguardo raggiunto in questa stagione.

Milan, Gazidis – Queste le sue dichiarazioni al quotidiano britannico:

“Ci vuole un po’ di tempo per capire il significato. Ciò che abbiamo conquistato è un risultato monumentale non solo per quello che abbiamo fatto, ma per come l’abbiamo fatto. Già all’inizio della stagione credevamo di aver creato qualcosa di speciale sulla base di un’idea chiara di costruire un nuovo Milan attorno a una squadra molto giovane. Penso sia la squadra più giovane della storia moderna a vincere lo scudetto, e una delle più giovani d’Europa”.

Poi sulla sua scelta di andare al Milan: “Non è stato il mio rapporto con Gordon Singer a convincermi per andare al Milan. Mi è piaciuta l’idea di fare qualcosa di stimolante in un ambiente nuovo, anche imparando personalmente l’italiano e una diversa cultura calcistica – ha aggiunto l’amministratore delegato rossonero – E c’era l’idea romantica che potessimo riportare il Milan. La gente diceva che era impossibile”.

Infine, Ivan Gazidis ha svelato i segreti del successo del progetto del Milan: “La nostra nuova visione era quella di trovare giocatori che non fossero grandi nomi. Abbiamo ingaggiato giocatori di squadre retrocesse. Abbiamo ingaggiato giocatori che erano stati abbandonati o che non avevano un percorso particolare di sviluppo. Li abbiamo individuati utilizzando moderni metodi di scouting e poi abbiamo fornito un ambiente in cui Paolo Maldini li ha imbevuti dei valori del Milan. Questa combinazione ha reso il progetto di successo”.

LEGGI ANCHE:

  1. Sassuolo, Magnanelli saluta: “Grazie per questo percorso, ora si apre un altro”
  2. Premio Bearzot, De Zerbi vincitore: “Vorrei chiudere una ferita. Pioli, Ancelotti…”
  3. Juventus-Inter, Perisic: “Leader facile in questa squadra. Rinnovo? Non si aspetta all’ultimo”
  4. Serie B, Lecce e Cremonese in Serie A: sfida Cosenza e Vicenza per restare nel campionato cadetto
  5. Cagliari-Verona: due traverse rossoblù, un gol, due gialloblù: così in Sardegna
  6. Rinnovo Veloso, Verona ancora nel futuro del centrocampista portoghese
  7. Inter-Verona, Tudor: “Motivazioni massime, proviamo a fare una bella gara”
Articolo precedenteInter, Marotta non si nasconde: “Dybala? Speriamo possa giocare con noi”
Articolo successivoIl Monza di Berlusconi non perde tempo: suggestione Belotti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui