Milan Fiorentina: a poco meno di due ore dal fischio d’inizio, Pioli avrebbe sciolto le ultime riserve riguardo la formazione dei rossoneri

Quindicesima giornata del Campionato di Serie A, l’ultima prima della lunghissima e inusuale sosta natalizia, con il Torneo nazionale che apporrà il cartello “chiuso per Mondiale”. Complicatissimo e pieno di insidie l’impegno che attende il Milan di Stefano Pioli, con un Diavolo che vede viola dopo il passaggio a vuoto (non è il primo…) di martedì sul campo della Cremonese. La Fiorentina di Italiano, infatti, ha ampiamente superato le difficoltà di inizio stagione totalizzando cinque vittorie consecutive tra Campionato e Conference League.
Complici gli undici punti di ritardo dalla capolista Napoli, vittorioso ieri al Maradona contro l’agguerrita Udinese di Sottil, e la vittoria nell’anticipo delle 12:30 dell’Inter a Bergamo,  i rossoneri saranno costretti al bottino pieno davanti ad un botteghino che farà registrare, nuovamente, il tutto esaurito a San Siro.
A poco meno di due ore dall’inizio delle ostilità, il tecnico rossonero avrebbe sciolto gli ultimi dubbi di formazione della vigilia, dettati soprattutto dai problemi muscolari che hanno bloccato Messias, indisponibile dell’ultimo rifinitura pre-Fiorentina.

Milan Fiorentina: le ultime sulla formazione dei rossoneri di Pioli

Secondo le ultime indiscrezioni, Charles De Ketelaere dovrebbe ancora accomodarsi in panchina nonostante la buona iniezione di fiducia derivata dalla convocazione al Mondiale in Qatar. Sulla trequarti, dunque, agirà ancora Brahim Diaz, il quale farà coppia con Leao alle spalle del rientrante Giroud, dopo la squalifica scontata nello scialbo pareggio di Cremona.
Il brasiliano Messias dovrebbe essere rimpiazzato da Rade Krunic, col bosniaco che avrà il compito di restituire equilibrio al centrocampo rossonero. Scelte obbligate, ma con l’aggiunta di una sorpresa, per il pacchetto difensivo, col rientrante Theo Hernandez sul binario di sinistra, Kalulu terzino destro e dal confermato Tomori.
Completa il reparto la sorpresa dell’ultima ora: Malick Thiaw, alla seconda presenza da titolare dopo la buona prestazione fornita nell’ultimo turno di Campionato. Tra i pali, Ciprian Tatarusanu dovrà fare gli oneri della porta in vista del rientro di Mike Maignan, che non parteciperà alla rassegna Mondiale e avrà tutto il tempo per recuperare definitivamente dal doppio infortunio al polpaccio.
Articolo precedenteIntervista Zeman: “Ero tifoso della Juve. Attaccai solo il sistema”
Articolo successivoKarsdorp Roma: il terzino ha lasciato la Capitale dopo le polemiche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui