Mercato Milan: la dirigenza rossonera dovrà far fronte agli infortuni che hanno colpito Kalulu e Pellegrino: rispunta il nome di Kiwior

La sessione di gennaio, notoriamente, ha la finalità di mettere un’ideale toppa sulle falle createsi nel corso dei primi mesi della stagione. È il caso del Diavolo, tornato incerottato dalla trasferta di Napoli, complici i seri infortuni occorsi a Kalulu, il cui ritorno in campo è fissato per marzo 2024 e Marco Pellegrino, costretto ai box almeno un mese per la frattura ossea del piede rimediata al Maradona. La dirigenza rossonera, dunque, sarà chiamata a completare un puzzle della retroguardia difensiva che, al momento, può contare solamente su Tomori e Thiaw, con l’altra incognita legata all’infortunio di Kjaer, in fase di recupero ma ancora non al meglio della condizione.

Per il restyling difensivo del Milan in vista del mercato di gennaio, dunque, tra le varie alternative rappresentate da Kelly, centrale del Bournemouth seguito anche dalla Juventus e Koulierakis, difensore del Paok, potrebbe tornare di moda il nome di un vecchio pallino monitorato a più riprese dai radar di Milanello: Jakub Kiwior. L’ex centrale dello Spezia, passato all’Arsenal nel corso della scorsa sessione invernale per 25 milioni di euro, non parte avvantaggiato nelle gerarchie di Arteta, tanto da esser stato schierato solamente tre volte in Premier League fino a questo punto della stagione.

Milan, emergenza difesa: rispunta il nome di Kiwior, a sorpresa

Elemento decisamente a favore del Diavolo, pronto a cogliere l’occasione e scartare il proprio regalo sotto l’albero facendo partire l’offensiva nei confronti dei Gunners, fortemente interessati a non depauperare un importante investimento per il classe 2000. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, quello di Kiwior potrebbe rappresentare un nome per tutte le stagioni grazie anche ad una grande duttilità che gli consente di giocare al centro della difesa, sul versante mancino e, all’occorrenza, davanti alla difesa.

La trattativa potrebbe dunque decollare sulla base di un prestito con diritto di riscatto per permettere al Milan di rinviare l’eventuale esborso alla sessione estiva. Nel frattempo, gennaio è sempre più alle porte e, l’emergenza, andrà necessariamente colmata.

 

Oltre all’articolo: “Milan, emergenza difesa: rispunta il nome di Kiwior, a sorpresa”, leggi anche:

  1. Spurs, che inizio: il Tottenham di Postecoglou vola!
  2. Juan Miranda-Milan per cinque anni: Real Betis alle corde
  3. “Hey Jude”: l’assolo di Bellingham stende il Barcellona degli Stones
  4. Lingard, salta anche il trasferimento in Arabia Saudita
  5. Diavolo, che mal di gol: il Milan non abbandona Taremi
  6. Le Normand: in orbita Napoli, ma diretto a Madrid – ESCLUSIVA EC
  7. Inter, Zielinski obiettivo numero uno
  8. Feyenoord, le voci su Santiago Gimenez
  9. Vicario racconta la Premier League
  10. Milan, Leao e il rinnovo da 10 in pagella
  11. Juve, incontro con la madre di Rabiot: obiettivo rinnovo
Articolo precedenteRinnovo Rugani, l’agente: “Buone possibilità. Giuntoli ha…”
Articolo successivoSoulè, in attesa della Juventus, sceglie la Nazionale: è ufficiale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui