Tonali e Tomori ancora al Milan? Si lavora ai riscatti dei due prestiti

Reduce dal secondo posto, il Milan guarda al mercato e, in questo senso, anche in casa propria. Infatti, se la scorsa stagione era partita con l’idea di raggiungere la qualificazione alla Champions League anche con qualche elemento in prestito, ora si lavora proprio su questi profili.

MILAN, UNITA’ DI INTENTI PER I RISCATTI DI TOMORI E TONALI

In particolare, Gianluca Di Marzio parla di Tonali e Tomori. I due discorsi sono comunque diversi. Il primo è arrivato la scorsa estate con un prestito che sembrava quasi come una formalità, una dilazione del pagamento. Ciononostante, la dirigenza rossonera cercherà di trattare con il Brescia di Cellino per migliorare le condizioni. Ricordiamo che Sandro Tonali è arrivato al Milan in prestito oneroso a 10 milioni di euro, con riscatto fissato a 15. In più, nell’accordo erano previsti altri 10 milioni da pagare al Brescia in caso di Champions League, ottenuta dalla squadra di Pioli nella notte di Bergamo.

Nel frattempo è anche arrivato un ‘indizio social’, con la foto pubblicata dall’account ufficiale dei rossoneri che certifica la fiducia nel centrocampista. Un semplice post, all’apparenza senza secondi fini, è in realtà un altro dei segnali che avvicina la conferma di Sandro Tonali al Milan nella prossima stagione. Nella foto sui social, il centrocampista promuove la maglia della prossima stagione e nei commenti lascia due cuori rossoneri che simboleggiano il suo legame con la squadra, nonostante una prima annata difficile.

Milan, da Tonali a Tomori

Per quanto riguarda Fikayo Tomori invece, la situazione è differente. Il difensore del Chelsea è stato una pedina fondamentale nello scacchiere dell’allenatore del Milan da gennaio in poi, quando si trasferì a Milano in prestito gratuito con diritto di riscatto. Come riporta l’esperto di calciomercato, per quanto dimostrato dall’inglese la dirigenza vuole accelerare la trattativa con i Blues. Ancora questa mattina, infatti, il club milanista ha parlato con gli inglesi, che hanno ribadito la loro ferma volontà a non concedere sconti sul diritto di riscatto fissato lo scorso gennaio.

Ferma però, è rimasta anche l’intenzione del Milan di riscattarlo, anche pagando tutti i 28 milioni di euro pattuiti 6 mesi fa. Si dovranno quindi far quadrare i conti per concludere l’operazione, che sta procedendo.

Milan, Tonali e Tomori

Il Chelsea, dal canto suo, aspetta: se non dovesse avvenire il riscatto con il Milan, richiamerà alla base il giocatore, per il quale sta già ricevendo offerte dalla Premier League.

LEGGI ANCHE, PER ESEMPIO:

Spalletti Napoli: Mancano solo i dettagli per diventare il tecnico azzurro

Clamoroso Inzaghi: sarà il nuovo allenatore dell’ Inter

Inter, nuovo tentativo per Inzaghi: la firma con la Lazio tarda ad arrivare

Inter, la lettera d’addio di Conte: “Grazie a chi ha reso possibile tutto questo”

 

Articolo precedenteSpalletti Napoli: Mancano solo i dettagli per diventare il tecnico azzurro
Articolo successivoMilan, il presidente Scaroni: “Senza nuovo stadio impossibile tornare ai vertici in Europa”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui