MILAN CASTILLEJO – Intervistato da “AS“, Samu Castillejo giura fedeltà al Milan. L’ala spagnola è alla seconda stagione in rossonero. Il club di via Aldo Rossi lo aveva ingaggiato nell’estate 2018 dal Villarreal.

Queste le sue parole: “Come vivo la quarantena? Bene, faccio quello che si può a casa. Alterniamo un giorno di allenamento in video a un altro con il lavoro aerobico che ci inviano. Sono stanco quando faccio aerobica o lavoro di forza. Questo perché non vediamo il campo da molti giorni. Se il campionato riprenderà, avremo bisogno di un po’ di tempo per prepararci“.

MILAN CASTILLEJO – Prosegue: “Chi mi conosce sa quanto sono duro, ma sono anche un ragazzo molto umile. Il primo anno è stato di adattamento, è difficile mostrare il proprio valore giocando 15 minuti e una partita da titolare ogni due o tre settimane. Il cambiamento nasce sempre quando ti mettono alla prova, al di là dei sistemi. Se c’è fiducia e ti fanno sentire importante, entri in un buon clima con te stesso. Il mio futuro? Ho sempre voluto avere successo qui e voglio rimanere in questo club per molto tempo. La verità è che il 2020 è iniziato bene: ho giocato ad ogni partita e ad un buon livello. Spero che continui così. Ibrahimovic? E’ stato grandioso. E’ un ragazzo molto umile. Va d’accordo con tutti i suoi compagni di squadra, fuori dal campo è molto simpatico. Durante gli allenamenti sa dare consigli, è venuto per aiutarci: condividere lo spogliatoio e il campo con lui ti insegna molto“.

Articolo precedenteInter, senti Werner: “Bayern? Mi attira più un’esperienza all’estero”
Articolo successivoRoma Smalling: “E’ fantastico stare qui, tifosi strepitosi”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui