MILAN CALHANOGLU – Intervistato dall’importante quotidiano tedesco “Bild“, Hakan Calhanoglu ha sottolineato l’importanza del ritorno di Ibra al Milan.

Queste le sue parole, riportate da “La Gazzetta dello Sport“: “Avevamo bisogno di un leader come lui, è in piena forma, è allenato. Pur avendo 38 anni gli avversari lo temono. Quando è entrato in campo a San Siro i tifosi sono impazziti. Da quando c’è lui il morale è in crescita“.

MILAN CALHANOGLU – Prosegue: “Il Milan con Zlatan è tornato a vivere. Per me questo club attraverso Ibra è diventato ancor più stimolante e affascinante. Quel che mi piace di lui è che dice apertamente cosa sbaglio e cosa faccio bene. Mi mostra i miei errori, non gli interessa se sono d’accordo. Lo fa perché sa che è giusto così, e lo fa con tutti. Entrato nello spogliatoio è venuto subito verso di me e mi ha salutato cordialmente. Non è affatto arrogante“.

MILAN CALHANOGLU – “Mi ha detto che ha molti amici turchi e che stima il mio popolo per il calore umano che abbiamo. Mi ha anche detto qualche parola in turco, sa dire ‘Come va?’ e qualche altra frase del genere. Mi ha detto che ascolta volentieri le canzoni turche. Mi fa piacere che si interessi alla mia patria“.

Articolo precedentePremier League Aguero non basta al City, pari Arsenal e Everton
Articolo successivoBastoni Inter City, gli inglesi propongono Cancelo: secco no

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui