Milan Boban: “Rangnick? Non avvisarci è irrispettoso. Gazidis deve essere chiaro”

Milan Boban: “Rangnick? Non avvisarci è irrispettoso. Gazidis deve essere chiaro”

Le dichiarazioni del dirigente rossonero sulle divergenze con Gazidis

Milan Boban – Negli ultimi giorni, riguardo al Milan, se ne sono sentite tante. Diversi quotidiani sportivi, infatti, hanno riportato la notizia di una divergenza inconciliabile tra Maldini e l’ad rossonero Gazidis. Oggi, a raccontare la sua versione, ci ha pensato Boban alle pagine de La Gazzetta dello Sport. Di seguito le sue dichiarazioni:

Le voci su Rangnick.
“Il fatto che parliamo di queste cose non fa bene a nessuno, soprattutto alla vigilia di una partita importante, come sono tutte quelle che stiamo giocando adesso. La cosa peggiore è che questo evento destabilizzante avviene in un momento durante il quale la squadra sta crescendo e si vede un grande lavoro di Pioli, in un momento dove si percepisce che si sta formando un percorso nettamente migliore. Non avvisarci è stato irrispettoso e inelegante. Non è da Milan. Almeno quello che ci ricordavamo fosse il Milan”.

Quindi non esiste unità tra le parti?
“Per come la vedo io, l’unità significa condivisione, l’unità è rispetto. Alla fine, la base di tutto è avere questo approccio, è l’unica via per poter lavorare e sentirsi bene”.

Avete chiesto un chiarimento a Gazidis?
“Con Gazidis abbiamo già parlato. Per il bene del Milan, è certamente necessario che il meeting con la proprietà avvenga al più presto”.

Milan Boban – Con quale budget lavorerete sul mercato?
“La proprietà deve essere chiara sia nel budget che negli obiettivi. In sintesi: noi rispettosi delle esigenze di equilibrio economico finanziario per garantire una sana e corretta gestione della società, la proprietà rispettosa dei risultati sportivi affidati a chi rappresenta la storia e ivalori di un grande club”.

Zlatan Ibrahimovic resterà?
“Tutti vedono l’impatto che Zlatan ha avuto. E’ un giocatore speciale, e non credo ci siano dubbi che dovremmo affrontare già oggi un possibile rinnovo per la prossima stagione, al di là del risultato finale della squadra”.

Elliot vuole i giovani. Ma si sa che con i giovani e basta non si vince.
“Ci è stato chiesto di ringiovanire la rosa e l’abbiamo fatto ma sostenendo sempre che ci vuole il giusto mix tra gioventù ed esperienza. Il mercato invernale ha dimostrato che avevamo ragione, basta vedere come i giovani siano cresciuti in breve tempo”.

Quando rivedremo un Milan da Champions League?
“Intanto dobbiamo finire la stagione e vedere dove saremo, ma è già un Milan diverso. Noi non diciamo che si debba vincere l’anno prossimo, ma dobbiamo essere competitivi e giocarcela con tutti almeno in Italia. Siamo ben coscienti che non viviamo il Milan dei nostri tempi, ma un’ambizione vera che ti fa sognare ci dev’essere”.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/europac3/public_html/wp-content/themes/trendyblog-theme/includes/single/post-tags-categories.php on line 7

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply