MILAN BEGOVIC CORONAVIRUS – Asmir Begovic, secondo portiere del Milan e arrivato in rossonero a gennaio al posto di Reina come vice di Donnarumma, ha parlato dell’enorme problema, ormai mondiale, legato al Coronavirus.

Queste le sue parole rilasciate al quotidiano inglese “Mirror“: “C’è un blocco totale. Le strade sono deserte, l’unica cosa aperta sono i supermercati. Puoi prendere un po’ di cibo e poi tornare subito a casa tua. E’ pazzesco.

Qualcuno ha detto che sembra di vivere una scena di un film ed è vero. Non ho mai visto niente di simile prima e non sono sicuro che le persone capiscano quanto qui sia brutto. Il Coronavirus ha colpito l’Italia molto duramente con un sacco di morti e persone infette. È devastante e straziante per la gente. Sembra un incubo e puoi solo sperare che tutto torni alla normalità il più presto possibile“.

MILAN BEGOVIC CORONAVIRUS – Prosegue: “Dobbiamo finire la stagione, dev’esserci un modo per deciderla sul campo: Scudetto, retrocessioni, posti Champions. Possiamo giocare ogni 3 giorni, i calciatori possono farcela, ci piace. Ho giocato in Inghilterra… Ora stiamo riposando un po’, le squadre saranno in forma. Vedremo cosa sarà deciso.

Giocare con San Siro vuoto è stato strano, sei abituato ad avere i tifosi, se la squadra di casa va in vantaggio il pubblico ti spinge e sostiene. Non c’era adrenalina, non è stato nemmeno divertente. Preferirei che si ritardasse la ripresa e si torni a coinvolgere la gente, fanno parte del gioco”.

Articolo precedenteMercato Inter Castrovilli, nerazzurri pronti all’affondo per il talento della Fiorentina
Articolo successivoMercato Juventus Icardi, bianconeri forti sull’attaccante del PSG

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui