Incontro Messi Barcellona – La storia tra Leo Messi e il Barcellona è sempre più vicina al capolinea. Dopo l’eliminazione dalla Champions League, l’attaccante argentino ha iniziato a pensare all’addio. Poi, con un fax inviato alla società, ha chiesto di avvalersi della clausola contrattuale che gli consente di liberarsi a parametro zero. Un fulmine a ciel sereno per i blaugrana, che da sempre mettono il suo talento al centro del progetto.

I massimi dirigenti del Barcellona hanno dichiarato più volte di non essere intenzionati a lasciare andare via la Pulce, ma l’argentino sembra più convinto che mai. Nelle ultime settimane, le maggiori big europee si sono attivate per convincere Messi a sposare il proprio progetto. E, per tanti motivi, la squadra in pole è il Manchester City. Ritrovare Pep Guardiola, per Messi, è il massimo. Ma il Barcellona è pronto alla guerra.

La società catalana ha già fatto sapere all’attaccante che, se vuole andare via, deve trovare un club in grado di pagare la clausola da 700 milioni di euro. La possibilità di liberarsi a zero, infatti, ha scadenza il 10 giugno. Nella giornata di ieri, il padre manager di Messi e il presidente Bartomeu hanno avuto un colloquio. Secondo quanto riportato da Mundo Deportivo, quest’ultimo ha messo sul piatto il rinnovo del contratto sino al 2023. Ma la risposta ottenuta è stata negativa.

Incontro Messi Barcellona – L’argentino è convinto di voler andare via e di volerlo fare a zero. Sebbene la clausola sia scaduta a giugno, infatti, il prolungarsi dei campionati a causa del Covid potrebbe aver cambiato le carte in tavola. Le parti si incontreranno ancora, ma se le posizioni saranno queste, presto ci si potrebbe ritrovare in tribunale.

Articolo precedenteTonali Milan Cellino: “Quando ha sentito Maldini non ha capito più nulla”
Articolo successivoKarmelita Zielinski Napoli: “Felice del rinnovo, gli azzurri hanno grandi aspettative su di lui. Al Lubin…” – ESCLUSIVA EC

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui