Mertens sul contratto in scadenza – Dries Mertens, attaccante del Napoli e beniamino della tifoseria azzurra, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di “SportMediaset” in occasione della presentazione ufficiale del calendario del club. I temi trattati da “Ciro” sono stati molti e soprattutto importanti: dalle ambizioni scudetto della squadra, a Luciano Spalletti, fino al suo futuro.

Mertens sul contratto in scadenza – Queste le sue parole:

La vittoria col Milan rilancia le vostre ambizioni di Scudetto? “Dobbiamo sempre lottare. Ora dobbiamo dimenticare la gara col Milan e concentrarci sulla partita di mercoledì che arriverà lo Spezia e avere sempre una fame di vittoria incredibile”.

A 34 anni sei sempre decisivo. Qual è il segreto? “Sto giocando un po’ meno, ma se guardo i gol fatti per minuti giocati sto facendo bene. Certo, mi piacerebbe giocare di più, ma vediamo…”.

Che discorsi vi fa Spalletti nello spogliatoio? “E’ bravo e sa come deve parlare e come deve mettere la squadra. Inoltre ha un’esperienza incredibile e questo mix gli consente di essere una grande persona e un grande allenatore”.

Com’è giocare con la fascia di capitano? Ti ispira giocare in uno stadio intitolato a Maradona? “Quando abbiamo festeggiato tutti insieme, contro la Lazio, abbiamo trascorso una bella serata. E’ sempre un onore scendere in campo in un impianto dedicato a Diego e indossare la fascia da capitano stimola e dà grandi motivazioni”.

Hai il contratto in scadenza: hai pensato di poter firmare in bianco pur di restare? “Dobbiamo vedere, perché gli accordi si fanno sempre in due. Io sono qui da nove anni, mi piace e sto bene”.

LEGGI ANCHE:

  1. Cagliari, Capozucca: “Per qualcuno è l’ultima gara con questa maglia, ci vergogniamo”
  2. Verona, Tudor: “Torino di Juric ha modo di interpretare simile a noi, sarà una battaglia”
  3. Inter-Eriksen, rescissione consensuale: il saluto nerazzurro
  4. Verona-Atalanta, 17a giornata: cronaca e tabellino [LIVE]
  5. Verona-Atalanta, Tudor: “Tante somiglianze in una sfida difficile e stimolante, Gasperini…”
  6. Roma, Mourinho pre Sofia: “Non aspettavamo tanti problemi insieme, i tifosi sono veri romanisti. Vogliamo vincere”
Articolo precedenteSarri-Milinkovic, è rottura: il serbo rischia l’esclusione e a Giugno andrà via
Articolo successivoPeruzzi su Lotito: “Si crede unto dal Signore. Contano solo lui e Tare”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui