Mercato Neymar Cavani Mbappé – C’è aria di mobilitazione in casa Paris Saint-Germain. I purosangue del patron qatariota Nasser Al-Khelaifi saranno i nomi più ambiti della prossima finestra di calcio mercato. Neymar, Edinson Cavani e Kylian Mbappé sono soltanto alcuni dei fuoriclasse sui quali si apriranno le aste di mezza Europa.

Tra i tre, il sodalizio parigino sarebbe intenzionato a tenere solamente l’attaccante francese campione del mondo con i Bleus di Didier Deschamps; anche se le offerte per il miglior giovane del Mondiale di Russia 2018 non mancano. La Juventus ma soprattutto il Real Madrid sarebbero pronti a fare carte false per l’asso francese ex Monaco.

Le merengues, nell’ottica della rivoluzione voluta da Zinedine Zidane al suo ritorno alla Casa Blanca (tra gli obiettivi dei blancos anche Raheem Sterling e Kevin de Bruyne), avrebbero (il condizionale è d’obbligo) già raggiunto un accordo con il giocatore; che è intenzionato a lasciare la Francia per scendere in campo con la sua squadra dei sogni. Ma per il Paris Saint-Germain il capocannoniere della Ligue 1 resta l’unico incedibile della squadra.

Mercato Neymar Cavani Mbappé – Discorso a parte merita Edinson Cavani. A sorpresa, tra i club che si sono messi sulle tracce dell’ex attaccante del Napoli e del Palermo, è spuntato di recente anche il Boca Juniors; il blasonato sodalizio di Buenos Aires (fresco vincitore del campionato argentino) che ha visto nella propria rosa dell’ultima stagione anche la presenza dell’italiano Daniele De Rossi. Presumibilmente, però, a meno di offerte irrinunciabili dagli Stati Uniti, Edinson Cavani resterà in Europa anche il prossimo anno.

La Premier League potrebbe essere il suo nuovo campionato, con Chelsea e Manchester United che da tempo hanno cominciato il corteggiamento verso l’asso uruguaiano. Resta, tuttavia, ancora calda l’opzione di un ritorno di Cavani in Serie A. L’Inter di Antonio Conte non ha mai negato l’interesse per l’attaccante del PSG; a Cavani non dispiacerebbe affatto cimentarsi nuovamente nel campionato italiano in una squadra di primo livello. I nerazzurri, infatti, qualora la Serie A dovesse riprendere dopo la situazione attuale del Coronavirus, per i bookmaker come Betway restano tra i club che puntano a vincere lo scudetto in Italia.

L’Inter, d’altra parte, sarà impegnata la prossima estate a monetizzare gran parte degli undici giocatori spediti in prestito; in giro per la Serie A e l’Europa.

Il club nerazzurro è pronto a intascare ben oltre i 150 milioni di euro delle clausole pre-negoziate dalle cessioni di almeno quattro giocatori; tra cui due nomi di prestigio come Mauro Icardi e Ivan Perisic.

In particolare, l’ex capitano nerazzurro oggi attaccante del Paris Saint-Germain, dovrebbe essere riscattato dal sodalizio francese per la somma di 80 milioni di euro mentre il Bayern Monaco sarebbe pronto a confermare il croato vice campione del mondo all’Allianz Arena per una cifra intorno ai 20 milioni.

Dalle cessioni di Valentino Lazaro, attualmente al Newcastle, e Joao Mario, oggi al Lokomotiv Mosca, dovrebbero arrivare nelle casse dell’Inter almeno altri 50 milioni di euro; che i nerazzurri potrebbero impiegare per portare a Milano un’altra superstar, come già fatto nell’ultima stagione con l’ex Tottenham Christian Eriksen e Romelu Lukaku.

Arrivano sempre dalla Liga spagnola le sirene per un altro centravanti del Paris Saint-Germain, Neymar, il giocatore più pagato della storia del calcio. La stella brasiliana, sul radar del Barcellona da almeno un anno, si è più volte rifiutato di firmare il rinnovo del contratto con il club parigino; e sarebbe fermamente intenzionato a tornare a vestire la casacca blaugrana.

Il Barcellona, dal canto suo, dovesse non raggiungere l’accordo per il ritorno di Neymar in Catalogna, sarebbe già pronto a lanciare l’assalto per uno tra Lautaro Martinez dell’Inter (valutato non meno di 100 milioni di euro dai nerazzurri) e Pierre-Emerick Aubameyang dell’Arsenal. Con il “toro” in Spagna, i nerazzurri avrebbero via libera per l’attaccante dei Gunners, sulle cui tracce però vi sarebbe anche il Manchester United.

Quali saranno, allora, le scelte tecniche che la dirigenza del Paris Saint-Germain opererà nei prossimi mesi? Gli ingredienti per una estate calda ci sono tutti.

Articolo precedenteChiesa: “Calcio, mi manchi. La mia donazione è un piccolo gesto.”
Articolo successivoGazzetta: “La crisi svaluta squadre e giocatori”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui