Mercato Milan in difesa: Jakub Kiwior sarebbe ancora un concreto obiettivo rossonero per l’immediato futuro; contatto con gli agenti

OlandaPolonia, prima giornata del Campionato Europeo in corso di svolgimento in Germania, gara terminata 2-1 per gli Orange, ha messo in mostra un gioiello ambito dal Milan da mesi. E non si tratta di Joshua Zirkzee, grande desiderio del mercato estivo rossonero, il cui nodo commissioni appare quasi insormontabile, in questo preciso momento, per un assalto che non si è ancora concretizzato. Quanto, piuttosto, di un centrale difensivo polacco, il cui nome è ben presente sulla lista del club, addirittura, dalla precedente gestione manageriale, con Paolo Maldini e Massara che ne avevano aperto il dossier già nel corso dell’esperienza allo Spezia. Si tratta di Jakub Kiwior, ventiquattrenne polacco il cui cartellino è stato rilevato dall’Arsenal, nella sessione invernale 2023, per 25 milioni di euro.

Stando a quanto riferito da calciomercato.com, l’ex Spezia sarebbe ancora il profilo in cima alle gerarchie della dirigenza rossonera, tanto da ristabilire ulteriori contatti, nel corso degli ultimi giorni, per comprendere la fattibilità di un affare che dovrà necessariamente andare a rinforzare un reparto, quello della difesa, falcidiato dagli infortuni e in perenne sofferenza nell’anno appena trascorso.

La duttilità di Jakub Kiwior consentirebbe al Diavolo di beneficiare non solo di un centrale difensivo, ma anche, all’occorrenza, di un terzino sinistro “bloccato” sulla linea della retroguardia con caratteristiche diverse da Theo Hernandez. L’Arsenal non avrebbe ancora sciolto le riserve, ma è indubbio che un’eventuale trattativa in prestito sarebbe complicata da realizzare: molto, se non tutto, dipenderà dalla cifra investita dal Milan per l’attaccante, con particolare attenzione alle eventuali uscite. Su tutte, quella di Tomori.

Oltre all’articolo: “Mercato Milan in difesa, Kiwior ancora in lista: altro contatto con gli agenti”, leggi anche:

 

 

Articolo precedenteBologna, si insiste per Gosens
Articolo successivoAllenatore Torino, definito l’accordo con Paolo Vanoli: la cifra sborsata

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui