MERCATO MILAN, IL PUNTO – Dopo la recente cessione di Musacchio, che domani fa le visite mediche con la Lazio, i rossoneri dovrebbero aver chiuso il proprio mercato in uscita.

Gli ultimi giorni sono stati impegnativi per la dirigenza del Milan. Infatti, Maldini e Massara, dopo aver arricchito la rosa con gli arrivi di Meitè, Mandzukic e Tomori, hanno provveduto a sfoltirla anche in tempi brevi. In ordine cronologico, il primo a lasciare Milanello era stato Duarte, accasatosi in prestito all’Istanbul Basaksehir.

Poi, nelle ultime settimane, il club rossonero aveva intensificato i contatti con il Parma per Conti, prima dell’accelerata decisiva, per poi pensare al giovane Lorenzo Colombo, chiuso nelle gerarchie da Mandzukic. L’attaccante andrà ora a fare esperienza alla Cremonese, in prestito secco.

MERCATO MILAN, ACQUISTI E CESSIONI

L’ultimo addio, appunto, è quello del difensore centrale argentino Mateo Musacchio, che andava in scadenza di contratto a giugno ed era da tempo ormai fuori dai progetti di Pioli. Ora spera di trovare più spazio tra le fila di Inzaghi. 

A meno di colpi di scena, le uscite dovrebbero essersi concluse, mentre per quanto riguarda il mercato in entrata i dirigenti del Milan aspettano un’opportunità per un vice Theo Hernandez, vista l’assenza di altri terzini sinistri di ruolo. Si potrebbe così traslare Dalot nella sua zona di comfort, sulla corsia di destra, per far rifiatare l’insostituibile Calabria.

 

LEGGI ANCHE:

  1. Mercato Lasagna: Ora è ufficiale, sarà il nuovo attaccante del Verona
  2. Lazio, Inzaghi e due volte l’Atalanta in cinque giorni: “Impegnativa, alterneremo le forze”
  3. Cordaz Crotone: Rinnovo fino al 2022 per il capitano rossoblù
  4. Panchina Napoli Benitez prima scelta. Mazzarri è l’alternativa
  5. Inter, Conte-Oriali multati e squalificati: così il Giudice Sportivo
  6. Atalanta, Gomez lascia Bergamo: “Triste ma rifarei tutto, questo club è tra le top. A presto”
  7. Mercato Benevento Gaich: trattativa in chiusura
  8. Mercato Torino Kurtic: a centrocampo la priorità è lo sloveno, e in attacco…
Articolo precedenteAtalanta senti Gasperini: “la squadra può crescere anche senza Gomez”
Articolo successivoCoppa Italia, Eriksen in extremis: l’Inter vince il derby 2-1 e va in semifinale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui