MERCATO MILAN IBRA – Ibra sì, Ibra ni, Ibra no, Ibra forse si. Si potrebbe riassumere così l’ultimo mese di trattative tra il Milan e il gigante svedese che a 38 anni suonati ha ancora molti estimatori. Tra questi, si sa, non c’è più il Napoli. Al suo posto si è iscritto alla corsa l’Everton del neo-allenatore Carlo Ancelotti, proprio colui che voleva Ibracadabra sotto il Vesuvio.

MERCATO MILAN IBRA – E i Toffees sembravano addirittura ad un passo dalla chiusura della trattativa. Trattative che, invece, sembra essersi riaperta di colpo col Milan. Probabile che i dirigenti rossoneri abbiano appreso la lezione di Bergamo di ieri e abbiano capito quanto serva una scossa a tutto l’ambiente. E chi meglio di Ibrahimovic può dare questa scossa? La trattativa, come conferma la Gazzetta dello Sport, ha subito un’accelerazione e Zlatan sembra pronto a dire sì. Non preoccupano gli ultimi due mesi di inattività: uno come lui si riprende subito.

Ibra ma non solo. Infatti sempre seconda la Gazzetta, c’è fiducia nella possibilità di trovare un accordo anche con il Barcellona per Todibo che, dal canto suo, ha già dato l’ok per vestirsi di rossonero. I vertici milanisti sembrano quindi di nuovo coesi dopo qualche polemica di troppo. Ai manager del fondo Elliott non sono piaciute le dichiarazioni di Boban dell’immediato post-gara di Bergamo (“Vedremo sul mercato cosa ci permetteranno di fare”). Oggi c’è stato un chiarimento: il Chief Football Officier del Milan non voleva fare riferimento alla proprietà ma metteva nel mirino il Fair Play Finanziario della Uefa e una sessione considerata arida di occasioni.

Articolo precedenteSerie A il punto: tutto quello che è successo prima di Natale
Articolo successivoFiorentina, ufficiale Beppe Iachini è il nuovo allenatore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui