MERCATO MESSI – La conclusione della stagione calcistica in Europa ha appena lasciato campo alle manovre di mercato dei top club; che vedranno protagonisti in particolare tutti i migliori centravanti in circolazione. Il calciomercato è cominciato l’1 di settembre e nelle prossime settimane potremmo assistere ai primi colpi dell’estate.

MERCATO MESSI – In particolare, quello di Lionel Messi all’Inter appare sempre più un sogno per i tifosi nerazzurri; che, intanto, continuano a sperare nell’approdo del sei volte Pallone d’Oro a Milano. Il terremoto tecnico in atto a Barcellona potrebbe stravolgere tutti gli equilibri interni al sodalizio blaugrana.

E anche se la presidenza del club catalano, in una recente intervista del suo numero uno Josep Maria Bartomeu, ha rassicurato l’ambiente circa la permanenza della Pulce in Spagna; anche sotto la guida del nuovo tecnico Ronald Koeman (chiamato a rifondare la squadra dopo una stagione totalmente negativa), il futuro prossimo dell’argentino potrebbe essere assai lontano dalla penisola iberica.

In Italia, come ormai noto, c’è l’Inter che sarebbe pronta a mettere sul piatto un investimento totale pari a mezzo miliardo di euro; tra spese di ingaggio e contratto triennale.

MERCATO MESSI – Ma per i nerazzurri c’è il pericolo Premier League, con il Manchester City di Pep Guardiola pronto a fare valere tutto il suo prestigio (non solo economico) in campo continentale; nel caso di addio anticipato di Messi al Barcellona. Come detto, l’Inter (ma tutto il movimento calcistico italiano) continua silenziosamente a tessere le trame del disegno; che potrebbe portare l’argentino all’ombra della Madonnina.

Con un Messi in più in campo, i nerazzurri si candiderebbero ad essere la squadra di riferimento in Italia, al pari della Juventus, e tra i top team in campo europeo; così come riportato dagli esperti delle scommesse di calcio del team di 888sport online.

MERCATO MESSI – Intanto nel capoluogo lombardo l’entourage della famiglia Messi si è già fatto notare nelle ultime settimane; per alcune operazioni di acquisizione di immobili operati dal padre del fuoriclasse del Barcellona. Mentre, dall’Argentina, rimbalza sempre più con insistenza la voce secondo cui il giocatore avrebbe ormai deciso di lasciare i blaugrana; e cominciare una nuova avventura altrove.

football-ball-sport-soccer-50713

[df-subtitle]Il Real Madrid sogna Mbappé: affare possibile il prossimo anno[/df-subtitle]

L’altro pezzo da novanta della prossima finestra di mercato sarà l’attaccante francese del Paris Saint-Germain Kylian Mbappé; l’erede designato a prendere il posto di Messi e Cristiano Ronaldo nell’Olimpo del calcio mondiale.

Il campione del mondo con i Bleus è in cima alla lista dei desideri della dirigenza del Real Madrid; che, pur consapevole della scadenza del contratto che lega l’ex Monaco al sodalizio parigino (2022), tenterà il tutto per tutto per portare l’astro nascente del panorama calcistico alla Casa Blanca.

In questo caso, gli uomini mercato delle merengues dovranno andarci con i piedi di piombo; per non incrinare i buoni rapporti che intercorrono tra i due club. Più concretamente, l’assalto a Mbappé sarà lanciato la prossima estate, vista anche la situazione finanziaria non più florida delle casse dei Blancos.

Addirittura, fonti vicine al sodalizio madrileno, riferiscono che il Real questa estate opererà numerose cessioni sul mercato; in modo tale da racimolare la somma di 200 milioni di euro; cifra quest’ultima necessaria a lanciare l’offerta definitiva per accaparrarsi i servizi di Mbappé il prossimo anno.

Per quanto da Madrid trapeli ottimismo sull’affare, confidando anche nell’ottimo rapporto che lega il tecnico Zinedine Zidane al giovane connazionale francese, il Paris Saint-Germain potrà dormire sonni tranquilli; almeno fino alla naturale scadenza del contratto dell’attaccante.

Mbappé, infatti, è cresciuto a Parigi e con la sua città (e la sua gente) ha un legame davvero speciale. Inoltre, le risorse finanziarie del sodalizio parigino sono praticamente illimitate; e, in questa direzione, un prolungamento del contratto oltre il 2022 (con ovvio adeguamento salariale) non dovrebbe rappresentare un problema.

Sull’asse Spagna-Francia si giocherà anche la delicata partita del possibile ritorno del brasiliano Neymar a Barcellona. Anche in questo caso saranno tantissime le variabili che potrebbero far pendere l’ago della bilancia verso l’una o l’altra soluzione.

O Ney ha vestito la casacca blaugrana dal 2013 al 2017, prima di accertare l’offerta degli sceicchi del Qatar e finire al PSG; per la somma di 222 milioni di euro; prezzo più alto mai pagato per un cartellino di un giocatore.

I tempi oggi sarebbero maturi per un suo ritorno in Spagna. Molto dipenderà, però, dalla decisione di Messi; che, dovesse lasciare la compagine catalana, automaticamente priverebbe il Barcellona del suo punto di riferimento.

Secondo i bene informati, l’affare si potrebbe concludere (secondo molti anche con la permanenza di Messi in blaugrana) sulla base di 100 milioni di euro più il cartellino di Antoine Griezmann; l’attaccante francese campione del mondo in Russia, da sempre molto apprezzato nella sua patria.

Sullo sfondo, infine, resta la vicenda di un altro grande campione dell’epoca moderna. Stiamo parlando di Cristiano Ronaldo, il centravanti della Juventus campione d’Italia; al quale, al termine della stagione dei bianconeri, sarebbe stata offerta l’opportunità del trasferimento al Paris Saint-Germain.

Il portoghese plurivincitore del Pallone d’Oro, che nel 2018 è passato dal Real Madrid alla Vecchia Signora per la somma di 100 milioni di euro; nonostante la forte impronta lasciata in Serie A (52 gol in due stagioni); non è stato in grado di guidare il club torinese verso l’ambito titolo di campione della Champions League (dove comunque ha collezionato 10 reti in 17 presenze con i bianconeri).

Liberare la Juventus dal pesante ingaggio di CR7 potrebbe permettere al neo tecnico Andrea Pirlo (che è subentrato a Maurizio Sarri sulla panchina bianconera dopo l’eliminazione choc dalla Champions League per mano del Lione) di rifondare una squadra ormai vecchia e priva di motivazioni.

Articolo precedenteCalciomercato Roma Ufficiale Schick al Bayer Leverkusen
Articolo successivoAgente Denayer: “Interesse del Napoli concreto, buoni rapporti con il club”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui