Proseguono i contatti tra Milan e Lipsia per il ritorno in Bundesliga di Calhanoglu che era stato prelevato proprio in terra tedesca, dal Bayer Leverkusen, due estati fa. Inizialmente, l’offerta del Lipsia era stata di 15 milioni di euro ed era stata rispedita al mittente. Successivamente il club biancorosso aveva messo sul piatto 20 milioni e il Milan aveva iniziato seriamente a pensarci ma a bloccare tutto ci aveva pensato Gattuso.

Il tecnico rossonero non vuole privarsi del suo numero 10, nonostante una prima parte di stagione sottotono, perché crede in lui e soprattutto perché il turco possiede qualità uniche all’interno della rosa milanista. Leonardo però lo sa: per prendere il sostituto di Higuain serve un’uscita importante e sta cercando di convincere Gattuso a lasciar partire l’ex Leverkusen.

Proprio quando Ringhio si stava piano piano rassegnando all’idea di perdere Calhanoglu, ecco le dichiarazioni dell’allenatore del Lipsia che sembrano nettamente un’inversione di tendenza: “L’operazione è finanziariamente impossibile. Ovviamente lo conosciamo, visto che ha giocato in Bundesliga, ma ora gioca per il Milan. Conoscevamo già il suo prezzo, quindi non è assolutamente possibile per noi fare una mossa finanziaria da questo punto di vista”.

Piano con le conclusioni affrettate, potrebbe essere tutta pretattica. Il tecnico, infatti, altro non è che Ralf Ragnick. Chi è? Il direttore sportivo del club tedesco che quest’anno siede in panchina soltanto nell’attesa che in estate arrivi Nagelsmann, mister dell’Hoffenheim, già bloccato per la prossima stagione.

A confermare la tesi della pretattica ci pensa anche il Milan stesso che si sta cautelando in vista della possibile partenza del turco. Sono stati avviati i contatti tra i rossoneri e il Bruges con l’obiettivo di trovare la formula giusta per il trasferimento dell’esterno d’attacco Arnaut Groeneveld, olandese classe ’97 che in questa stagione in Belgio ha già fatto registrare 5 gol e 4 assist in 15 presenze. Costa tra i 10 e i 15 milioni di euro.

Articolo precedenteRoma, Pellegrini: “Sarebbe assurdo non arrivare fra le prime quattro, dobbiamo far meglio”
Articolo successivoSpal, rescissione del contratto per Djourou

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui