MATRI RITIRO DAL CALCIO – La carriera luminosa di Alessandro Matri giunge al termine. L’attaccante italiano ha comunicato quest’oggi la risoluzione consensuale del contratto con il Brescia, durante un’intervista rilasciata a Sky Sport: “Mi mancherà la vita da calciatore, ma non voglio più sentirmi sopportato. Non avrei mai pensato di vincere tre scudetti, non posso certo lamentarmi della mia carriera. Posso dire di aver realizzato i miei sogni”. 

Sbocciato sotto la guida di Massimiliano Allegri nel Cagliari, Matri è poi approdato alla Juventus. Squadra con la quale ha conquistato ben tre Scudetti sotto la guida Antonio Conte (2011/12 e 2012/13) e Massimiliano Allegri nel 2015. Nel 2011/12, Matri risultò decisivo nel famoso scontro diretto tra Milan e Juventus andato in scena a San Siro: il bomber all’epoca in forza alla Juventus, siglò la rete del definitivo 1-1 all’83’ replicando al vantaggio rossonero firmato da Nocerino. Il match fece scandalo per la rete clamorosa annullata a Muntari del Milan, ma la Juventus ha sempre rivendicato la mancata concessione di un gol sempre dello stesso Matri. L’arbitro giudicò l’attaccante in off side, poi risultato inesistente.

MATRI RITIRO DAL CALCIO – Dopo l’esperienza abbastanza positiva tra le fila del Sassuolo, Matri firmò con il Brescia l’estate scorsa senza però tornare a graffiare come un tempo. Solamente 8 presenze e zero reti con le rondinelle prima dello stop imposto dal Coronavirus.

Articolo precedenteMercato Hagi Jr: il talento romeno ha parlato a Marca del suo futuro
Articolo successivoCoronavirus Dybala guarito: ecco il comunicato ufficiale della Juventus

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui