In diretta a “Taca La Marca”, programma in onda su Radio Musica Television, è intervenuto Massimo Paganin, ex difensore di Inter e Bologna tra le tante. Massimo Paganin si è soffermato sulla ripresa del calcio e su tanti altri temi.

Ecco quanto emerso.

La ripresa: “C’è bisogno di ricominciare a vivere sebbene dopo 2 mesi vi è la paura di ritornare al punto di partenza. Il calcio deve essere considerato come tutte le altre industrie; inoltre bisogna considerare i tanti lavoratori all’interno del sistema”.

Napoli-Inter di Coppa Italia: “Le due semifinali di Coppa Italia saranno ricche di agonismo dopo tanto tempo. A vincere sarà l’euforia e la voglia di tenere i ritmi molto alti. La stagione sarà concentrata in poco tempo, pertanto saranno importanti i preparatori atletici, che devono trovare le soluzioni più idonee per mettere subito in forma la squadra”.

Ciclo di Conte: “Quest’anno sta facendo molto bene, Conte il primo anno ha sempre vinto il campionato, questa sosta potrebbe avvantaggiarlo considerando anche i dati di inizio stagione. Questa sarà una nuova partenza. Sul creare un ciclo tutto dipenderà dall’allenatore”.

Cavani, ipotesi Inter: “È un giocatore di livello assoluto e i numeri parlano per lui, non è più giovanissimo ma può essere molto funzionale alla squadra. Per migliorare il progetto c’è bisogno di allungare la rosa, Cavani può essere un innesto molto importante”.

Morata e Belotti, il post Lautaro Martinez: “Belotti e Morata non li vedo idonei, in caso di partenza di Lautaro punterei su una seconda punta che non vada ad occupare gli spazi di Lukaku.”

Aneddoti su Hodgson e Lucescu: “Lucescu l’ho avuto nel primo anno a Brescia e ricordo che giocava già con la difesa a 3. Con il tempo ha avuto modo di crescere e farsi conoscere, mi ha dato molto e mi ha permesso di affrontare il campionato successivo all’Inter. Hodgson è una persona eccezionale ricordo che al mattino prima dell’allenamento salutava tutti i componenti della squadra e dello staff”.

Il ritorno del Vicenza in Serie B: “La proprietà ha fatto molto ed ha investito bene, ciò ha permesso il ritorno in Serie B. Non è bello arrivarci così, ma questa è una situazione straordinaria, nonostante tutto sono molto contento della promozione”.

Foto: Sito ufficiale Inter.

Articolo precedenteJuventus Sarri “Milan? Gara apertissima. Pjanic e Dybala fenomenali”
Articolo successivoRoma Pastore Galaxy, il tecnico Barros Schelotto vuole il Flaco con sé

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui