Marotta, AD dell’Inter, è intervenuto per parlare dello Scudetto sempre più vicino e di Dimarco prossimo capitano nerazzurro: le parole

Bottiglie in fresco, pronte per essere stappate, per una festa che significherà seconda stella sul petto e ulteriore gloria in bacheca. L’Inter si prepara a festeggiare il ventesimo Scudetto della propria storia, con il countdown che potrebbe terminare proprio nella partita più sentita, il 22 aprile: il Derby contro il Milan. Aggiudicarsi il campionato nel proprio stadio, ma contro i rivali di sempre, rappresenterebbe un’eventualità storica e un appuntamento da non fallire. Ne è pienamente consapevole anche Giuseppe Marotta, amministratore delegato della società nerazzurra, il quale, intervenuto all’evento “Capitani”, tenutosi a Milano, ha affrontato il tema a sfondo nerazzurro parlando anche di un ipotetico Capitan Futuro anche per i nerazzurri, con Dimarco nettamente favorito, ma con tempistiche “particolari”.

Ecco un estratto delle dichiarazioni di Marotta: “Dimarco è un ultras in campo, incarna fedelmente lo spirito nerazzurro e può certamente indossare la fascia in un futuro, ma solo quando Lautaro Martinez andrà in pensione (ride, ndr). Contro l’Udinese abbiamo schierato appena tre calciatori italiani: il calcio è globale, gli italiani sono sempre più penalizzati in questo senso, ma noi possiamo contare su diversi elementi dal grande spirito di appartenenza. Capitan Lautaro, è tra questi: lo vedo sempre teso prima delle partite, proprio perchè consapevole di dover dare tutto se stesso e battersi per la causa. Lo Scudetto? ormai ci siamo, mancano pochissimi punti e tutte le gare andranno interpretate al meglio, nel rispetto di tutti. Siamo pronti ad esplodere, c’è grande voglia di festeggiare”, ha dichiarato Marotta, pronto ad alzare al cielo il primo Scudetto da dirigente nerazzurro.

Oltre all’articolo: “Marotta raggiante: “Manca poco per esplodere. Su Dimarco capitano dico…”, leggi anche:

Articolo precedenteGosens nostalgico: “Andrei via dall’Union solo per un club italiano”
Articolo successivoNapoli, problemi per ADL: striscioni di protesta appesi nella notte

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui