[df-subtitle]Manca poco e poi Beppe Marotta sarà ufficialmente il nuovo ad dell’Inter. Milinkovic e tanto altro nella lista dell’ex dirigente juventino[/df-subtitle]

Manca ancora l’ufficialità, ma Giuseppe Marotta sarà presto il nuovo amministratore delegato dell’Inter per l’area sportiva, affiancando Alessandro Antonello che invece continuerà a svolgere mansioni di tipo finanziario.

L’ex dirigente della Juventus è in Cina, a Nanchino da Zhang, per formalizzare gli ultimi dettagli del contratto che lo legherà ai nerazzurri per i prossimi tre anni. Si prevedono mesi importanti sul mercato con l’Inter che presumibilmente tornerà a fare la voce grossa grazie ad un Fair Play Finanziario che, a partire dalla prossima estate, non sarà più vincolante in maniera ossessiva come lo era stato nelle ultime sessioni, durante le quali il ds Piero Ausilio ha compiuto dei veri e propri miracoli per rispettare i vari parametri.

Con l’imminente arrivo di Marotta, iniziano anche a delinearsi le strategie di mercato dell’Inter. Ci saranno investimenti importanti ma non esagerati, riguardanti giocatori già affermati e, allo stesso tempo, ragazzi dal futuro assicurato. Come riportato da Il Corriere dello Sport, uno dei nomi considerati al top seguiti da Marotta è quello di Sergej Milinkovic-Savic: il serbo è uno dei pallini del 61enne dirigente, già seguito con attenzione ai tempi della Juventus. La cifra del cartellino è importante e trattare con Lotito non sarà semplice, come la storia insegna. L’Inter però resta alla finestra ed è pronta ad inserirsi nella corsa al serbo.

Attenzione poi ai parametro zero, strada già battuta da Marotta con successo a Torino: Rabiot è uno dei profili che stuzzica maggiormente, al pari di Martial, Ander Herrera e Ramsey, per il quale resta però in netto vantaggio il Bayern Monaco.

Sarà un’Inter giovane e forte, ecco spiegato l’interesse per gente come Andersen della Sampdoria e Frenkie de Jong dell’Ajax. Ancor meglio se i giovani sono italiani: da Tonali a Chiesa e Barella, sono tutti già sul taccuino da diverso tempo. Lista a cui si sono aggiunti anche Benassi e Biraghi, due possibili cavalli di ritorno che hanno iniziato la loro carriera proprio dalle parti di Appiano Gentile.

Siamo ancora nel campo delle ipotesi ma è bene prepararsi: l’Inter di Marotta sta per nascere.

Articolo precedenteLazio, Lotito: “Spendiamo di meno ma vinciamo più di altre squadre”
Articolo successivoCalciomercato Juventus: Mbappé o Asensio per il dopo Dybala

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui