L’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta ha rilasciato alcune dichiarazioni al Festival dello Sport di Trento, organizzato da La Gazzetta dello Sport.

Questi i temi trattati.

SUL RINNOVO DI BARELLA – “Nicolò si è affermato con sempre maggiore continuità e oggi ci troviamo di fronte a un campione, nelle prossime settimane arriveremo al rinnovo”.

SULLE DIFFERENZE TRA BARELLA E CASSANO – “Nicolò è uno dei casi della differenza tra talento e campione: da talento, è diventato campione. Cassano, per esempio, da talento non è mai diventato campione. Non ha mai accompagnato le qualità tecniche a quelle umane”.

SU BARELLA PROSSIMO CAPITANO? – “Sarebbe bello, Handanovic ha la sua età e Barella è più giovane. Capitano non si diventa per caso: occorre avere le qualità umane e tecniche per essere un leader”. 

SULLA CESSIONE DI LUKAKU – “Lui ha esposto la sua volontà di essere ceduto al Chelsea, abbiamo pensato sempre a delle alternative. E’ stata fatta una bella operazione, è un affare per tutti, non mi sono sentito tradito. Oggi grazie alle cessioni abbiamo una visione più ottimista del quadro generale, escludo altre grandi cessioni, ora siamo tutti più tranquilli”.

SULL’ADDIO DI CONTE – “Con Antonio abbiamo costruito una squadra vincente, volevamo essere competitivi grazie alla forza degli uomini. La sua decisione di lasciare l’Inter non era tanto prevedibile e ci ha anche un po’ spiazzati”. 

SU SIMONE INZAGHI – “Siamo stati bravi ad agire in rapidità per individuare il migliore sulla piazza. Abbiamo scelto Inzaghi perché è un allenatore giovane ma con percorso già significativo, gli abbiamo presentato il nostro progetto che ha spostato immediatamente”.

SUL RINNOVO DI LAUTARO – “A breve annunceremo il suo rinnovo e sarà importante. Non perdiamo di vista il futuro del club. Bisogna avere il giusto mix, da una parte abbiamo un campione come Dzeko e dall’altra un talento in prospettiva come Lautaro”.

SUL SUO FUTURO – “Dopo l’Inter non lavorerò più in un club. Voglio restare nel mondo del calcio, ma rallentando gli impegni”, ha chiosato Beppe Marotta.

Articolo precedenteMalinovskyi: “Mai pensato di lasciare l’Atalanta. Sulla Champions…”
Articolo successivoMercato Roma Zakaria, giallorossi sempre più vicini al talento svizzero

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui