Maran in conferenza stampa prima della partita di Napoli – Cagliari.

13.06 – Termina la conferenza.

13.05 – “Oliva e Despodov? Purtroppo il cambio di Cacciatore a Roma mi ha condizionato, ho dovuto aspettare. Non era fuori dal mondo ciò che ho fatto”

13.05 – “Il Napoli ha un modo non particolare di attaccare le fasce, attaccano con un terzino e poi coprono l’ampiezza. Per noi diventerà importante quest’ampiezza, colmarla con determinati movimenti sarà fondamentale”

13.04 – “Cacciatore? Ha avuto solo dei crampi, si è allenato e potrebbe giocare dal primo minuto così come Srna”

13.02 – “La gara dell’andata cosa mi ha insegnato? Fu una partita positiva, andammo sotto per una magia di Milik dopo una partita in cui ci battemmo colpo su colpo e soffrimmo poco. Dobbiamo far tesoro di quella partita, concedemmo poco o niente fino alla fine. Infoltire il centrocampo? Affronteremo la partita facendo tesoro della partita d’andata, dobbiamo essere bravi con i nostri accorgimenti”

13.01 – Maran :”Poco pubblico al San Paolo e tutti contestati? Difficile fare previsioni, le reazioni possono essere svariate. Io faccio fatica a pensare le reazioni di un ambiente: farei un errore ad immaginarle, io devo fare in modo che i miei vadano in campo con tanta energie. Serviranno personalità, coraggio, energia: saranno fondamentali. Dobbiamo essere proiettati per una grande prestazione se vogliamo un risultato positivo”

13.00 – “Cambi di formazione dopo Roma? Quella è stata una partita storta, non siamo stati bravi a tenerci in equilibrio. Non è che debba condizionarci più di tanto, abbiamo perso e dovevamo fare meglio: potevamo perdere energie mentali, ma è stata una situazione del momento. Non abbiamo problemi fisici o mentali, poi se in queste gare possiamo cambiare qualcosa per rinfrescarci…qualcosa potrebbe essere cambiato, devo pensarci su”

12.59 – “Castro e Klavan non sono convocati”

12.57 – “Castro e Klavan molto probabilmente saranno a tempo pieno dalla settimana prossima, solo Faragò è out. Joao Pedro e Birsa sono a disposizione”

12.56 – “Ho preparato la partita col Napoli facendo tesoro dell’esperienza di Roma, le sconfitte servono perchè puoi portarti a casa qualcosa da non ripetere: non possiamo permetterci momenti con poca tensione, lo vai a pagare anche nelle cose meno visibili, quei centimetri di cui non hai contezza. Se viene a mancare questo, anche inconsciamente, faremmo fatica e non possiamo permettercelo”

12.55 – “Il mio contratto fino ad oggi era di un anno più opzione. Non abbiamo fatto calcoli per l’annuncio, abbiamo parlato del futuro e prima di tutto c’era questa questione da affrontare, conoscendo le nostre dinamiche. Arriva tra due partite difficile, speriamo sia da stimolo per tutti, per fare una grande prestazione a Napoli: sarebbe la settimana perfetta”

12.54 – “Aver passato quest’anno in panchina aiuterà tutti a crescere, consolideremo le basi su cui proseguire: ci sono quattro partite impegnative, a partire da domani. Andiamo sul campo della seconda forza del campionato, i numeri dicono che sarà difficile fare risultato. Il futuro passa anche attraverso queste partite”

12.53 – “Aver ricevuto un attestato di stima dal presidente come il rinnovo è un gesto importante, ci ha portato a chiarirci le idee. Poter continuare questo progetto e crescere per me è un motivo di soddisfazione ed è molto stimolante”

Grazia a CalcioNapoli24

Articolo precedenteRoma, tutto su Tonali
Articolo successivoInter, la Nord attacca Icardi: “Non può far parte dell’Inter”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui