Maignan: l’estremo difensore rossonero, infortunato dal 25 settembre, procede col programma riabilitativo: sensazioni confortanti

Spunta un barlume di speranza nel periodo molto più nero, che rosso, che ha contraddistinto gli ultimi dieci giorni del Milan. La clamorosa rimonta subìta nei minuti finale del match contro la Roma, l’eliminazione in Coppa Italia contro il Torino, in superiorità numerica, nonché la disfatta “tutta in famiglia” in SuperCoppa contro i cugini nerazzurri.

Lo stato di crisi dalle parti di Milanello è ufficialmente aperto. Il gioco latita e comincia a farsi sentire la mancanza di qualche leader dal punto di vista tecnico e mentale. Tra questi, rientra sicuramente Mike Maignan, estremo difensore capace di riversare il destino del Diavolo tra le proprie mani.

Maignan, barlume di speranza per il recupero: spunta una data

La reiterata assenza del portierone francese, la cui ultima presenza risale addirittura al 18 settembre, ha l’essenza di un peccato capitale per le sorti della stagione del Milan. Una capacità di infondere sicurezza in tutto il reparto, quella del portiere classe 1995, attraverso interventi miracolosi e prima costruzione dal basso, che è mancata maledettamente ai compagni. Una prolungata assenza, comunque, destinata a terminare nel giro di poche settimane.

Gli esami strumentali cui si è sottoposto Maignan nella giornata di oggi, hanno riacceso la speranza di poter contare sul suo apporto nel giro di un mese. La data cerchiata in rosso sul calendario del Diavolo è certamente quella del 14 febbraio, giorno in cui il Tottenham di Conte si presenterà a San Siro per l’andata degli ottavi di Champions League.

Un appuntamento da non fallire per i rossoneri, in una stagione che sta prendendo davvero una brutta piega. Nel buio totale dettato dagli ultimi dieci giorni del nuovo anno, il Diavolo prova a scorgere un barlume di speranza per riprendere il proprio cammino.

Oltre all’articolo: “Maignan, barlume di speranza per il recupero: spunta una data”, leggi anche: 

Conte sul futuro: “Sto riflettendo, è un momento difficile per me”

Articolo precedenteRinnovo Leao-Milan, nodo clausola rescissoria: la richiesta
Articolo successivoZaniolo-Roma, la fine si avvicina: post enigmatico del calciatore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui