Luis Enrique, tecnico del Paris Saint Germain, ha sostituito Kylian Mbappè nel corso della gara contro il Rennes di domenica sera: la ragione

“Ho sostituito Mbappè perché dobbiamo abituarci a vivere senza la sua presenza. Prima o poi accadrà e dobbiamo farci trovare pronti a quest’evenienza. In vista della prossima stagione, pretendo la massima competitività da ogni singolo componente della squadra, soprattutto dai titolari, in quanto devono pensare sia una grande opportunità giocare con la maglia del Paris Saint Germain. La finalità è proprio questa, dal punto di vista delle intenzioni per il prossimo anno”. Virgolettato firmato Luis Enrique che potrebbe generare un caos riguardo la gestione del campione francese ormai in procinto di raggiungere Madrid: Mbappè.

Il tecnico catalano ha, infatti, sostituito il numero 7, capocannoniere e leader tecnico indiscusso della squadra, al minuto sessantacinque del posticipo di Ligue 1 tra Paris Saint Germain e Rennes, avversario sconfitto dal Milan in Europa League e momentaneamente in vantaggio al Parco dei Principi in virtù della rete realizzata da Gouiri. La scelta di Luis Enrique, al netto di tutto, si è rivelata comunque utile ai fini del risultato finale proprio perché, la rete del pareggio per i parigini, è stata segnata dall’attaccante che ha rilevato Mbappè: Gonçalo Ramos, centravanti portoghese acquistato in estate.

Lo stesso non si può dire per l’eventuale contraccolpo che potrebbe scaturire dalla scelta di Luis Enrique e dalle motivazioni che l’hanno condotto ad optare per la sostituzione del fuoriclasse francese in relazione ad un finale di stagione nel quale, il Paris, lotta per prestigiosi obiettivi. Capolista in classifica e in attesa del ritorno degli ottavi di finale della Champions League, l’ambiente transalpino si augura di non dover affrontare il caso Mbappè da qui a giugno.

Oltre all’articolo: “Luis Enrique fa scoppiare il caso Mbappè: “L’ho sostituito perché…”, leggi anche:

Articolo precedenteUnited, Ratcliffe guida la rivoluzione del mercato: via Casemiro e…
Articolo successivoInter, Frattesi: “Fare panchina qui è normale. Sullo scudetto…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui