L’Udinese si salva. La squadra bianconera batte il Frosinone fuori casa nello scontro salvezza contro i ciociari. Una compagine, quella guidata da Fabio Cannavaro, che ha camminato troppo a lungo sul filo del rasoio: il tecnico campano è riuscito a compiere il miracolo costringendo gli uomini guidati da Eusebio Di Francesco alla retrocessione.

Arrivato per sostituzione Cioffi nel rush finale, Fabio Cannavaro è il terzo allenatore ad occupare la panchina dell’Udinese nella stagione 2023/24. Grazie al risultato maturato allo Stirpe, Cannavaro termina la stagione con 9 punti nelle sole 5 gare che lo hanno visto come c.t. dei bianconeri, di cui due vittorie e tre pareggi.

L’Udinese si salva, le parole dell’allenatore

Al termine della gara, i due fratelli Cannavaro hanno consolato l’allenatore del Frosinone per poi dedicarsi alle celebrazioni per la permanenza in Serie A. È proprio in seguito ai festeggiamenti che Fabio Cannavaro ha rilasciato alcune dichiarazioni riportate dai canali ufficiali dell’Udinese: “Ero tranquillo rispetto alla vigilia della gara con l’Empoli perché ho visto i giocatori comportarsi in modo diverso. Sapevo che i ragazzi avrebbero fatto una bella partita”.

In merito alla salvezza della squadra, il tecnico napoletano resta con i piedi per terra: “Non credo di dover dimostrare nulla a nessuno, giro il mondo da 10 anni e un’esperienza negativa come quella di Benevento o positiva come questa non cambiano il mio giudizio. Da quando ho iniziato nel calcio ho sempre lavorato il triplo per raggiungere gli obiettivi e continuerò a farlo. L’obiettivo era la salvezza, ci tenevo perché l’Udinese è una società storica in Italia. Da domani penseremo ad altro”.

Articolo precedenteFonseca nuovo tecnico del Milan, trattativa in chiusura: manca solo la firma
Articolo successivoConceiçao lascia il Porto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui