Luca Pellegrini, terzino dell’Eintracht di proprietà della Juve, ha concesso un’intervista a “Tuttosport“. L’ex Roma ha parlato soprattutto della sua esperienza a Francoforte e anche della possibile rimonta Scudetto dei bianconeri.

LUCA PELLEGRINI: “LA JUVE PUO’ RECUPERARE. NAPOLI? CE LA GIOCHIAMO”

Sull’avventura in Germania: «Sto vivendo bene un’esperienza nuova sotto tanti punti di vista. Diciamo che il fatto che la squadra stia ottenendo risultati importanti aiuta perché, si sa, nel calcio vincere aiuta a far sì che tutto finisca sotto una luce migliore. L’aspetto che mi ha sorpreso di più nei primissimi giorni, che mi ha fatto vivere un impatto forte è stato il discorso della mentalità: campionato diverso, nazione con altri usi, siamo abbastanza differenti. Appena arrivato, a metà agosto, mi sono subito dovuto gettare nella mischia per cui ho dovuto accelerare un po’ il processo di abitudine alle novità sia in campo che fuori”.

Sull’Eintracht: «Sapevo che si trattava di un club forte e importante, altrimenti non avrei preso in considerazione il trasferimento da Torino. Io dico che abbiamo ancora margini di miglioramento anche perché siamo una squadra giovane dietro la quale c’è un progetto bellissimo. Siamo sulla strada giusta». 

Sulla possibile rimonta della Juve«Assolutamente, ne sono convinto. Si tratta di una squadra fortissima, ci sono tantissimi giocatori validi, l’obiettivo che mi pare fosse dichiarato per quest’anno era di arrivare nelle prime quattro del campionato e al momento ci stanno riuscendo. Ora stanno facendo bene e per la stima che ho dei miei ex compagni di squadra non solo come valore di giocatori, ma proprio come persone, sono sicuro che arriveranno al traguardo.”

Sugli obiettivi e sul Napoli, avversario proprio dell’Eintracht agli ottavi di Champions: «Andare avanti di questo passo su tutti i fronti. In Champions affrontiamo una squadra come il Napoli che ha una rosa lunga e con elementi di valore ma nel calcio è tutto possibile. Proveremo a giocarcela. Quando ho visto il nome estratto la prima cosa a cui ho pensato sono stati i miei amici di Napoli, era da una settimana che me lo dicevano.”

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteFiorentina, Castrovilli: “Sto tornando, a Gennaio la 100^ in viola”
Articolo successivoMilan, occhi su Aouar del Lione: può arrivare a Gennaio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui