Lotta salvezza, la situazione a 180′ dal gong

Lotta salvezza, la situazione a 180′ dal gong

Cagliari e Bologna quasi salve, Udinese col calendario migliore, Empoli con quello peggiore. Parma, Genoa e Fiorentina quelle psicologicamente più in difficoltà

E ora ci siamo davvero, ne mancano solo due. Due gare e si chiuderà il sipario sulla stagione calcistica 2018-19 che sta regalando una lotta salvezza memorabile con 7 squadre in lotta per evitare l’ultimo posto che significa retrocessione. Con la Spal matematicamente salva e Chievo e Frosinone già in B, dal Cagliari in giù rischiano tutte, compresa la Fiorentina che tre mesi fa sembrava dover lottare per l’Europa. Vediamo come stanno le compagini coinvolte e quali partite devono affrontare negli ultimi 180 minuti di Serie A.

 

CAGLIARI 40 punti, 12^ posto – Nonostante le ultime 3 sconfitte di fila, arrivate peraltro contro Roma, Napoli e Lazio, non si può dire che i rossoblù abbiano fatto un brutto girone di ritorno, anzi. Tra febbraio e aprile hanno collezionato ben 19 punti in 10 partite. Ora manca l’ultimo tassello per festeggiare la salvezza anche se le due gare che restano potrebbero riservare qualche insidia visto che Genoa e Udinese sono altre due pericolanti.

Gare da giocare: GENOA, Udinese.

 

BOLOGNA 40 punti, 13^ posto – Mihajlovic ha fatto un mezzo miracolo, sportivamente parlando. La squadra c’era, mancavano gruppo, coesione e allenatore. Dal suo arrivo è comparso tutto ciò e i risultati sono lì sotto gli occhi di tutti: 26 punti in 15 partite e quota 40 raggiunta. Ancora non basta per la matematica, ma la vittoria di ieri sul Parma ha fatto fare un bel balzo in avanti ai rossoblù che ora devono fare solo l’ultimo sforzo per raggiungere una salvezza strameritata.

Gare da giocare: LAZIO, Napoli.

 

FIORENTINA 40 punti, 14^ posto – Ebbene sì, la Fiorentina è riuscita nell’ardua ‘impresa’ di farsi risucchiare nella lotta per non retrocedere. D’altronde, quando non vinci per 12 partite di fila, succede questo. Se poi si aggiunge il fatto che al Franchi i 3 punti mancano addirittura dal 3-1 contro l’Empoli del 16 dicembre, il quadro diventa completo. Montella non è riuscito a rigenerare una squadra smorta e senz’anima che sembra non veder l’ora di concludere la stagione. Ma ora occhio, perché è vero che sull’Empoli il margine è ancora di 5 punti, ma le prossime due gare saranno più ostiche del previsto.

Gare da giocare: PARMA, Genoa.

 

PARMA 38 punti, 15^ posto – Niente da fare, il Parma proprio non riesce a compiere l’ultimo, decisivo passo verso la salvezza e ora, incredibilmente, rischia davvero. La vittoria manca da 9 turni e il margine sull’Empoli si è ridotto a tre miseri punticini. E le ultime due gare saranno tutto fuorchè una passeggiata.

Gare da giocare: Fiorentina, ROMA.

 

UDINESE 37 punti, 16^ posto – Tra le pericolanti, è senza dubbio quella col calendario migliore. La vittoria di Frosinone ha allontanato i brutti pensieri ma è tutt’altro che fatta. I friulani domenica devono assolutamente fare bottino pieno contro una Spal già salva, per poi andare a giocarsi con più serenità l’ultima a Cagliari quando il quadro potrebbe essere più completo. La situazione, comunque, sembra sotto controllo ma guai ad abbassare la guardia.

Gare da giocare: Spal, CAGLIARI.

 

GENOA 36 punti, 17^ posto – Guai serissimi per il Grifone che dalla vittoria per 2-0 contro la Juventus, ha collezionato solo 3 pareggi e 5 sconfitte precipitando al 17^ posto in classifica, cosa che nessuno si sarebbe immaginato. E ora la strada è in salita perchè l’Empoli è ad un solo punto di distanza. Domenica a Marassi arriva il Cagliari che sta meglio ma che non è ancora salvo. Sarà una gara da non sbagliare, forse la più delicata della stagione.

Gare da giocare: Cagliari, FIORENTINA.

 

EMPOLI 35 punti, 18^ posto – Le ultime due vittorie hanno ridato morale e convinzione rilanciando completamente i toscani, nella speranza che non sia troppo tardi. Tra quelle che lottano, gli uomini di Andreazzoli hanno indubbiamente il calendario peggiore: Torino e Inter. Serve un miracolo, serve un’impresa. Bisogna cominciare con una vittoria contro i granata nell’ultima gara casalinga della stagione per poi sperare di andare a Milano ad affrontare un’Inter già qualificata alla Champions. Difficile, molto, ma non impossibile.

Gare da giocare: Torino, INTER.

 

 

 

 

 

 

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply