Claudio Lotito ha rilasciato un’intervista nel corso della quale ha parlato della possibile cessione della società e dell’ingaggio di Tudor

Foto di Stefano D’Offizi

In panchina, la Lazio ripartirà da Igor Tudor, ex tecnico dell’Hellas Verona e del Marsiglia che, già mercoledì, potrebbe guidare il primo allenamento in qualità di tecnico biancoceleste con un contratto fino al 30 giugno 2025. Sul campo, i capitolini sono ripartiti già dalla trasferta di Frosinone, nella quale hanno conquistato i tre punti dopo quattro sconfitte consecutive e le conseguenti dimissioni di Sarri per incompatibilità con una parte del gruppo squadra.

La terna rifilata sul campo dei ciociari ha contribuito a tenere accesa la fiammella della speranza raffigurata nella qualificazione alla prossima edizioni delle Coppe Europee, con l’Europa League raggiungibile anche attraverso il percorso in Coppa Italia, manifestazione nella quale la Lazio è attesa dalla Juventus, in semifinale. Il compito affidato a Tudor sarà quello di alimentare i sogni europei dei biancocelesti, con il Presidente, Claudio Lotito, che ne ha annunciato l’ingaggio.

Intervenuto ai microfoni de Il Messaggero, il numero uno della società ha smentito le voci secondo cui avesse già da tempo un accordo con il nuovo tecnico: “Ho impiegato 24 ore per trovare un’intesa con Tudor e il suo entourage, mentre lui aveva già rifiutato Napoli e Roma. Ho alzato il telefono e definito tutto. Ci tengo, in particolar modo, anche a smentire le voci di una possibile cessione societaria: non ho incaricato nessun advisor a questo proposito e non ho la minima intenzione di farlo”, ha concluso Lotito.

Oltre all’articolo: “Lotito spegne le voci sulla cessione: “Non vendo. Su Tudor…”, leggi anche:

  1. Vergogna in Trabzonspor-Fenerbahce: calciatori ospiti aggrediti
  2. Condizioni Joe Barone, il report della Fiorentina
  3. Sassuolo, è giunto il momento di correre: gara di Roma cruciale
  4. Fa Cup, quarti al cardiopalma: gol, rimonte, emozioni. Chelsea, le due di Manchester e sorpresa Coventry in semifinale
Articolo precedenteRoma, Totti su De Rossi, Pellegrini e l’Europa League
Articolo successivoNote dagli Inferi: cosa lascia in dote Hellas Verona-Milan?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui