Lockyer, capitano del Luton, si è accasciato a terra durante l’incontro di Premier contro il Bournemouth: il responso dei medici del club

Attimi di puro terrore durante il match di Premier League tra Bournemouth e Luton Town. Tom Lockyer, capitano della squadra ospite, si è accasciato al suolo, nel cerchio del centrocampo, intorno all’ora di gioco, privo di sensi. Compagni e avversari in campo si sono immediatamente prodigati per avvertire il personale medico riguardo le condizioni critiche del leader e capitano degli Hatters.

Il calciatore è stato vittima di arresto cardiaco ma, purtroppo, non si tratta di un caso isolato. Il neo ventinovenne era già stato vittima di un grave malore lo scorso giugno, durante i Playoff di Championship per la promozione in Premier League.

Dopo i primi accertamenti, i medici del club avevano rassicurato familiari e staff riguardo la non gravità della situazione. Almeno, fino ad oggi. Immediatamente accortosi della situazione, il Direttore di gara ha sospeso una partita che, poco dopo, è stata ufficialmente rinviata a data da destinarsi. Qualche minuto fa, i medici del club si sono espressi riguardo le condizioni di salute di Lockyer e hanno emesso il seguente bollettino:

“Il nostro staff medico ha confermato che il capitano degli Hatters ha avuto un arresto cardiaco sul campo, ma è stato subito reattivo quando è stato portato via con la barella. Ha ricevuto ulteriori cure all’interno dello stadio, per le quali ringraziamo ancora una volta le squadre mediche di entrambe le squadre; Tom è stato poi trasferito in ospedale e possiamo rassicurare i tifosi sulle condizioni: al momento è stabile e si sta sottoponendo a ulteriori esami, con la famiglia al suo fianco. Ringraziamo tutti per il sostegno, la preoccupazione e i messaggi affettuosi”.

Oltre all’articolo: “Lockyer, tragedia sfiorata durante Bournemouth- Luton di Premier”, leggi anche:

  1. Tottenham, Udogie rinnovo a lungo termine: “Qui a casa e subito benvenuto”
Articolo precedenteRovella avvisa l’Inter: “Giochiamo per vincere. In Champions…”
Articolo successivoUFFICIALE Siviglia, esonerato Diego Alonso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui