Cremonese campionato Coppa Italia: Situazione particolare in casa dei lombardi, che si trovano entusiasti e delusi allo stesso tempo.

Questa sera ci sarà il primo atto della semifinale di Coppa Italia tra Cremonese e Fiorentina. Una sfida cruciale per dare un senso positivo ad una stagione che, per i primi, ha avuto molto di negativo. Dall’inizio con Alvini condito da sconfitte e tanti pareggi, fino ad arrivare all’impresa di Ballardini, approdato sulla panchina della Cremonese proprio negli ottavi di finale di Coppa Italia, in una sfida proibitiva con il Napoli; ma a questo ci arriviamo tra poco.

Cremonese campionato: In campionato ci sono state pochissime gioie. Parlavamo dei pareggi, alcuni esaltanti come quello con il Milan e con l’Atalanta; ma anche molti in cui si poteva fare di più, come quelli con tutte le squadre appartenenti alla seconda metà della classifica. Sorprendentemente, c’è stato solo un acuto da 3 punti, contro la Roma in casa. Troppo poco per una salvezza che ormai diventa un miraggio. A dieci partite dal termine, sono 12 i punti di distacco dallo Spezia diciassettesimo. Di veri e propri miracoli in Serie A ne abbiamo già visti; vedere la scorsa annata della Salernitana con Davide Nicola alla guida. Quasi tutto passerà dalla prossima sfida contro la Sampdoria; uno scontro diretto per avere ancora una minima speranza di salvezza.

Cremonese Coppa Italia: In Coppa Italia, invece, il cammino è ben diverso. I primi due turni hanno visto vittime dei grigiorossi rispettivamente Ternana e Modena. Tornando agli ottavi di finale; è l’esordio di Davide Ballardini in panchina, ha avuto pochi giorni per conoscere e schierare i propri giocatori al “Maradona”. Dall’altra parte c’è un Napoli schiacciasassi, agli occhi di molti imbattibile. Incredibilmente, però, la Cremonese riesce a passare ai calci di rigore, dimostrando un carattere forte, che è mancato nei momenti decisivi nell’altra competizione. Il quarto di finale è nella capitale contro la Roma, che cade anch’essa ai piedi dei lombardi per 1-2. Arriviamo a stasera, appuntamento con la storia in questi 180 minuti che potrebbero voler dire finale contro una gigante del calcio italiano, che sia Juventus o Inter.

Sicuramente la Cremonese parte leggermente svantaggiata contro una Fiorentina che ha inanellato 5 vittorie consecutive in Serie A. Bisognerà sfruttare la spinta del pubblico di casa, che non è mai mancato nonostante l’annata decisamente deludente. Chissà se la magia della Coppa Italia sponda Cremona riuscirà a stupire ancora una volta il pubblico italiano; da perdere non c’è nulla.

LEGGI ANCHE:

 

 

Articolo precedenteDall’Inghilterra: Kim piace a Liverpool, Tottenham e Manchester United
Articolo successivoSalernitana, in dubbio la permanenza di Ochoa: il punto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui