Lipsia Roma – Il 15 giugno è scaduto formalmente il termine ultimo per esercitare il riscatto di Patrik Schick. Il Lipsia, nonostante l’andamento dell’attaccante, non è convinta dal prezzo fissato dalla Roma. I giallorossi, infatti, avevano chiesto 29 milioni di euro, rifiutando la contro proposta dei tedeschi. Pertanto, Schick potrebbe rientrare nella Capitale al termine del campionato.

Tuttavia, l’interesse del Lipsia per Schick non è un mistero. Tanto che in questi giorni le parti hanno ricominciato a parlare per cercare di trovare un accordo. Secondo quanto riportato dal giornalista di Sky Sport Gianluca Di Marzio, si sta valutando la possibilità di rinnovare il prestito, ma questa volta con obbligo di riscatto.

L’obiettivo della Roma è quello di guadagnare qualcosa dalla cessione del giocatore. Ma visti i tempi che corrono, qualora non ci fossero offerte all’altezza, si potrebbe aprire a questa formula. L’agente di Schick, qualche giorno fa, aveva parlato di trattative serrate tra le parti coinvolte. Schick vuole restare, la Roma cerca di cedere gli esuberi e il Lipsia vuole sostituire Timo Werner, ormai del Chelsea.

Lipsia Roma – La volontà di tutti, quindi, è quella di trovare il giusto compromesso e le premesse per raggiungerlo ci sono tutte. Seguiranno aggiornamenti sulla vicenda Schick.

Articolo precedentePremier League United sempre più vicino alla zona Champions
Articolo successivoBrescia, Balotelli riprende ad allenarsi. Intanto ecco il nuovo dg

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui