[df-subtitle]Ancora una volta De Laurentiis è riuscito a migliorare il Napoli perché dopo Sarri era complicato superare un altro gradino. L’obiettivo sarà diventare ancora più internazionali[/df-subtitle]

A Radio Crc -nel corso di Si Gonfia la rete– sono intervenuti vari giornalisti ed opinionisti per parlare del Napoli, dell’Inter, di calciomercato, dei Mondiali che si stanno disputando in Russia e di altro.

Questui i pareri degli ospiti intervenuti in trasmissione e riportati da EuropaCalcio.it:

Ciccio Colonnese, ex calciatore:  “L’Inter sta facendo una squadra forte e già lo era, ma sta arricchendo la rosa con calciatori importanti. Finora, col mercato che sta facendo è la squadra che si sta avvicinando di più alla Juve e al Napoli. Il club sta spendendo il giusto perché sta prendendo calciatori già esperti e non giovani promesse. Nainggolan non ha disputato una buona stagione, ma è un elemento importante. David Luiz non mi piace, ma è un nazionale brasiliano è fino a due stagioni fa aveva dimostrato di essere un calciatore importante. David Luiz oggi è una scommessa perché un calciatore che va rivalutato e se il Napoli dovesse prenderlo è perché pensa che ha delle qualità superiori a quelle che ha dimostrato nelle ultime 2 stagioni.  I metodi di Sarri erano conosciuti a tutti i calciatori che avevano con lui un feeling particolare e con Ancelotti un cambiamento ci sarà anche perché oltre a Sarri, il Napoli ha perso anche un leader come Reina. Le certezze dicono che il Napoli ha sfiorato la vittoria del campionato è quelloù che sarà non si sa”.

Professor Antonio Giordano“Sono appena rientrato a Napoli e poi andrò negli Stati Uniti. Il mercato del Napoli credo sia un po’ condizionato dai Mondiali. Sono convinto che il club abbia le idee chiare e al momento sembra che non ci saranno cambiamenti. Qualcosa si muoverà e ce lo auguriamo, poi c’è da monitorare le situazione Chelsea-Sarri. Hamsik ha sempre dimostrato di essere legato alla città ed ha sposato il progetto Napoli dal primo giorno. È un calciatore importante e può essere determinante in questo periodo. La fascia da capitano la lascerei sul braccio di Hamsik anche perché potrebbe essere una demotivazione togliendola e Insigne non credo si opporrebbe. Ancelotti è un allenatore che ha una grandissima personalità ed una storia incredibile di successi per cui è in allenatore vincente e la sua presenza è importante, soprattutto in questo momento. Sarri aveva preparato il suo abbandono e solo un allenatore come Ancelotti avrebbe potuto proteggere un ambiente è una mentalità che era stata costruita con pazienza e difficoltà. Smantellare una squadra e demotivare i giocatori sarebbe stata un’arma a doppio taglio”.

Stefano Agresti“I Mondiali incideranno perché alcuni calciatori saranno valorizzati, altri non rispetteranno le attese per cui inutile nasconderlo, il Mondiale condiziona, soprattutto per le big.  L’Inter mi piace molto, ho qualche perplessità invece sulla Roma che sta acquistando tanto e molti sono interessanti, ma assemblarli avrà bisogno di tempo. Il voto più alto finora lo merita l’Inter che ha fatto un buon mercato e un 8 pieno lo merita. Il Napoli i big già lo ha in rosa e se non li perde sarebbe già importante. Finora i suoi li sta trattenendo e sta inserendo ragazzi che possono dare vivacità ed energia e poi il mercato è lungo e può stupirci. Meret è potenzialmente straordinario, ma giovane e inesperto perché un conto è difendere i pali di una piccola squadra e un altro quello del Napoli. Sorrentino è affidabile e i portieri che portano punti sono pochi: Meret in prospettiva farà la differenza, ma ove mai dovesse avere delle difficoltà iniziali, avrebbe con Sorrentino le spalle coperte”.

Fabio Viviani, allenatore: “Ero in stasera con Ancelotti ai tempi del Milan. É una persona di grande equilibrio, lo era da calciatore e ancor di più da allenatore Aveva sempre una buona parola per tutti noi e con tutti, anche con me che ero l’ultimo arrivato. Ancora una volta De Laurentiis è riuscito a migliorare il Napoli perché dopo Sarri era complicato superare un altro gradino. L’obiettivo sarà diventare ancora più internazionali. Non so se lavorerò con lui, ma Napoli ha sempre un posto particolare per noi è ogni volta che ci incontriamo lo ricordiamo. Dall’esterno, dico che ci sono almeno 2 calciatori campani di valore per cui laCampania offre un potenziale enorme. Se si gira in Europa, si vedono strutture e squadre organizzate in un certo Modo e se Napoli vuole competere a quei livelli, deve iniziare ad investire”.

Sergio Carrizo, Agente di Maximiliano Meza: “Dagli spalti, Maradona ha trasmesso il suo spirito a Messi che hapermesso all’Argentina di rinascere. Il mio assistito era felice ancheperché è tornata la tranquillità nello spogliatoio e adesso inizia il Mondiale dell’Argentina. Meza in Europa? Ha 25 anni e già da un paio di stagioni è sta facendobene. In questo momento sono in giro per l’Europa, parlo con molte persone e diversi direttori sportivi sono interessati a lui, ma non c’è nulla di concreto. Sono molte le possibilità di vedere Meza in Italia in futuro perché tra le offerte ricevute, una delle più importanti proviene dall’Italia”.

Gianluca Di Domenico, procuratore tra gli altri di Ricardo Rodriguez: “La Svizzera è fatta da ragazzi fantastici e Petkovic è un allenatore molto corretto: dà fiducia ai giocatori e viste le sue caratteristiche, può essere un futuro allenatore del Napoli. Shaqiri? A volte bisogna avere pazienza perché il campionato italiano è difficilissimo e credo con maggiore pazienza dell’Inter e delgiocatre, sarebbe esploso perchè alla fine la qualità vince sempre. Rodriguez conosce bene la Nazionale, ha imparato gli automatismi del team a differenza del Milan, ma non è un problema del Milan, ma del calcio italiano. Ricardo deve avere pazienza e trovare gli automatismi del Milan che mette in campo con la Svizzera. Che aria tira al Milan? Tutti credono nel Milan e vogliono combattere affinché la decisione sarà a favore del club. Mirabeli e Fassone sono dei lottatori e io credo in loro. Non sarebbe intelligente da arte della Uefa punire una delle soderà più importanti in Europa”.

Articolo precedenteUFFICIALE, Naby Keita è un calciatore del Liverpool
Articolo successivoPjaca in vendita, ma con la recompra

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui