[df-subtitle]Gli uomini di Machin possono godersi il primato solitario nella Liga, Messi risponde a Garay[/df-subtitle]

Un pari amaro per il Barcellona. La squadra di Ernesto Valverde non va oltre l’1-1 al Mestalla contro il Valencia di Marcelino. Vantaggio per i padroni di casa con il tap in di Garay sugli sviluppi di un corner, ma i catalani pareggiano con il solito Leo Messi. L’argentino conferma il suo stato di grazia e dopo la doppietta di Wembley contro il Tottenham, regala ai suoi tifosi un’altra splendida perla dal limite dell’area: tiro velenoso rasoterra e angolato alla sinistra di Neto, che si distende ma non neutralizza il gol del pari catalano. Il risultato non cambierà ulteriormente: 1-1.

Il Siviglia vince e approfitta della mancata vittoria del Barcellona e del tonfo del Real Madrid di ieri con l’Alaves, approdando al primo posto in classifica. La squadra di Machin vince per 2-1 sul Celta Vigo grazie ai gol di Sarabia e Ben Yedder, conquistando la prima posizione con 16 punti, uno in più di Barcellona e Atletico Madrid (vittorioso contro il Betis) e due sopra a Real Madrid, Alaves e Espanyol, vincente quest’oggi per 3-1 sul Villarreal. Vittoria casalinga per il Valladolid con l’Huesca.

 

LIGA, 8a GIORNATA – 2018/19

VALLADOLID – HUESCA – 1-0 28′ Alcaraz

ATLETICO MADRID – BETIS – 74′ Correa

ESPANYOL – VILLARREAL – 3-1 – 7′ Perez (E), 45′ Ekambi (V), 79′ Darder (E), 90′ Piatti (E)

SIVIGLIA – CELTA VIGO – 2-1 – 39′ Sarabia (S), 61′ Ben Yedder (S), 85′ Boufal (CV)

VALENCIA – BARCELLONA – 1-1 – 2′ Garay (V), 23′ Messi (B)

 

CLASSIFICA: SIVIGLIA 16 punti, Barcelona 15, Atletico Madrid 15, Real Madrid 14, Espanyol 14, Alaves 14, Valladolid 12, Betis 12, Real Sociedad 11, Celta Vigo 10, Levante 10, Eibar 10, Valencia 9, Getafe 9, Girona 9, Villarreal 8, Athletic Bilbao 7, Leganes 7, Vallecas 5, Huesca 5.

 

Articolo precedenteSerie A, Spal – Inter 1-2, Semplici: “Giocare così e non vincere è un peccato”
Articolo successivoESCLUSIVA EC – Grappasonno (Agente Fifa): “Juve dieci passi avanti alle altre, Inter potenziale enorme. All’inizio volevo fare il ds, poi…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui