LICHTENSTEIN ITALIA – Dopo la vittoria di Roma con la Grecia che è valsa la qualificazione ad Euro 2020 qualche giorno fa, grazie alle reti di Bernardeschi, Romagnoli, El Shaarawy e Andrea Belotti , altri tre punti per l’Italia del mister Roberto Mancini che vogliono dire ottava vittoria di fila e 24 punti nel girone di qualificazione ad Euro 2020. Per Mancini, nona vittoria consecutiva ed eguagliato il record di Vittorio Pozzo che reggeva dal 1938/1939.

A Vaduz, Rheinpark Stadion, gara mai in discussione con un gran possesso palla italiano, in vantaggio per una rete fino a mezz’ora dal termine, quando Belotti ha raddoppiato e poi chiuso al 92′ con il 5-0.

Un gruppo che sta bene, si diverte e continua a lavorare in grande armonia, fornendo buone prove e risultati. Il percorso di crescita degli azzurri passerà  poi inevitabilmente da alti e bassi e da test contro avversari di maggiore caratura.

Qui per tornare in homepage.

Così Mancini in conferenza: “Molti giocavano insieme per la prima volta, non ci potevamo essere gli automatismi. Nel secondo tempo meglio, tutti erano molto ammassati e dovevamo trovare un altro gol. Sirigu è stato bravo in un paio di occasioni, abbiamo concesso qualche contropiede ma bisognava avere pazienza. Più giocatori a segno? Una cosa buona, poi speriamo che all’Europeo l’attaccante sia come Paolo Rossi, Schillaci e fare tanti gol di seguito. Tonali? Sta migliorando partita dopo partita. Immobile – Belotti? In questo momento abbiamo due attaccanti, giusto che giochino a turno e poi sicuramente uno partirà e sarà titolare, ora penso sia giusto così per tutti e due. Le vittorie? Fanno piacere, in difficoltà ci sono sempre, la squadra c’è e quando devi pensare un po’ agli undici, vuol dire che tutti sono possibili titolari“.

 

[df-subtitle]LICHTENSTEIN ITALIA, TABELLINO[/df-subtitle]

LIECHTENSTEIN: B. Buchel; Rechsteiner, Kaufmann, Hofer, Goppel; M. Buchel; Yildiz (83′ Wolfinger), Polverino (56′ N. Frick), Hasler, Salanovic; Gubser (63′ Y. Frick)

Ct: Kolvidsson

 

ITALIA: Sirigu; Di Lorenzo, Mancini, Romagnoli, Biraghi (88′ Bonucci); Zaniolo (63′ El Shaarawy), Cristante, Verratti; Bernardeschi (73′ Tonali), Belotti, Grifo

Ct: Mancini

Ammoniti: Rechsteiner (LIE), Tonali (ITA)

Articolo precedenteNapoli, c’è un nodo per il rinnovo di Fabian Ruiz
Articolo successivoESCLUSIVA – Ezio Rossi: “Triestina, Pavanel meritava più fiducia, col Padova con orgoglio”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui